Bari, concluso il progetto “Pesca sicura”

Presentati a Bari i risultati del progetto ‘Pesca Sicura’ realizzato in tre anni dall’Inail direzione regionale per la Puglia e dall’Osservatorio. Nazionale della Pesca. Quarantacinque imbarcazioni di ogni tipologia di pesca sottoposte a verifiche del ciclo di lavorazione in tutte le marinerie pugliesi, 150 visite mediche condotte sui lavoratori, in particolare ortopediche e dermatologiche, e 180 addetti coinvolti negli eventi formativi con la raccolta di questionari. Sono questi alcuni dei numeri illustrati dal direttore regionale vicario dell’Inail, Giuseppe Gigante, e dal presidente dell’Osservatorio nazionale della Pesca, Emanuele Sciacovelli. Il progetto ha coinvolto le Capitanerie di Porto e, soprattutto, i pescatori sensibilizzati alla problematica della salute e sicurezza a bordo. Nel corso della conferenza, alla quale hanno partecipato, tra gli altri, il contrammiraglio Giuseppe Meli, comandante della Direzione Marittima e della Capitaneria di Porto di Bari, ed il dottor Mario Tavolaro, referente medico per la prevenzione dell’Inail Puglia, il quale ha messo in risalto l’individuazione dei principali fattori di rischio sia di tipo infortunistico sia di natura tecnopatica, si è posto l’accento principalmente sulla sinergia tra enti pubblici e privati che ha permesso di raggiungere risultati interessanti.

Share Button