- trmtv - http://www.trmtv.it/home -

Ferrotramviaria: continuano i furti di cavi di rame tra Bitonto e Santo Spirito e tra Terlizzi e Ruvo

In venticinque giorni, quattro i tentativi di furto di cavi di rame sulla linea della Ferrotramviaria. Enormi i disagi soprattutto per i passeggeri, costretti ad usufruire di mezzi sostitutivi, come gli autobus. I disagi maggiori si sono registrati sulla linea che collega Terlizzi a Ruvo e su quella che collega Bitonto a Santo Spirito. La Ferrotramviaria è in ginocchio, si sente sotto attacco e lancia un appello alle istituzioni affinchè prendano seri provvedimenti per tentare di arginare questo problema. “Siamo in presenza di persone che sanno bene cosa fare – ha dichiarato il direttore generale di Ferrotramviaria, Massimo Nitti – E’ gente che sa come creare un cortocircuito, infatti, i cavi vengono tagliati contemporaneamente in due punti differenti”. Agiscono al buio, di notte e non hanno paura di nulla, infatti, per la prima volta ad essere tagliati e rubati sono i cavi in tensione. Intanto, Massimo Nitti ha annunciato che le pattuglie della vigilanza saranno incrementate, per far fronte ad “un esercito ben organizzato che – ha proseguito il direttore generale Nitti – pur di guadagnare qualche decina di euro non ha paura di morire”. A causa del notevole incremento del furto di cavi, la Ferrotramviaria sta pensando anche sostituire il rame con un altro materiale, meno richiesto dal mercato, con conseguenti disagi, legati ai lavori di sostituzione della palificazione presente, che dovrebbe essere sostituita per poter reggere ad un peso differente. “Abbiamo sensibilizzato l’assessore ai Trasporti della Regione Puglia Giannini, affinchè venga istituito un tavolo tecnico permanente per discutere del problema e tentare di mettere in atto interventi più capillari”.

Share Button