Erogazione idrica in netto miglioramento in Basilicata, si riducono i disagi nei comuni

La giornata di domenica ha fatto registrare un netto miglioramento dell’erogazione idrica in Basilicata: dal Melfese al Potentino, dal Metapontino al Materano alla Val d’Agri sono sempre meno gli abitati in cui il servizio non è continuo. Ciò è dovuto essenzialmente al livello dei serbatoi che – contestualmente agli interventi di riparazione di condotte e contatori – stanno gradualmente recuperando i livelli ottimali di riserva. Restano disagi in una quindicina di comuni che, nelle ore serali e notturne, devono fare a meno del servizio affinchè si possa nuovamente accumulare la riserva nei serbatoi. Sabato erano stati 35 gli abitati con erogazione ridotta e 45 venerdì. Difficoltà anche in alcune contrade sparse in varie zone della Basilicata . Scoppi di contatori sono sempre più limitati, mentre l’attenzione si è spostata dai centri popolati alle località abitate soltanto in alcuni periodi dell’anno e, in generale, alle seconde case e a tutti quegli immobili non abitati, dove potrebbero essere in atto perdite non segnalate. Acquedotto Lucano rinnova l’invito a tutti i proprietari di detti immobili a verificare il normale funzionamento dell’impianto idrico e, in caso contrario, a segnalarlo preferibilmente attraverso l’apposito servizio dedicato sul sito internet della società oppure attraverso il call center. Acquedotto Lucano, inoltre, sta continuando a comunicare le sospensioni attraverso i consueti canali, tra sito internet, social network e servizio sms: è evidente – ed occorre sottolinearlo ancora una volta – che spesso non è possibile prevedere anticipatamente i guasti e, pertanto, le comunicazioni devono seguire le interruzioni che comunque, si rimarca ancora, sono in netto calo.

Share Button