I lavoratori Tecnoparco su uno spiacevole quanto inopportuno articolo dell’ex sindaco di Pisticci

I lavoratori Tecnoparco, in una nota, fanno riferimento ad uno spiacevole quanto inopportuno articolo dell’ex sindaco di Pisticci, Di Trani, il quale, sulle pagine di un quotidiano locale, riprenderebbe con enfasi e veemenza il cavallo di battaglia che ha accompagnato il suo mandato amministrativo. Vorremmo sommessamente ricordare – dicono – che le dichiarazioni rilasciate, durante il suo mandato, dall’ex sindaco, sono state già categoricamente smentite dal più importante ed autorevole ente di ricerca ambientale italiano, l’ISPRA, nella riunione tenutasi in Regione il 26 gennaio 2015 a cui ha partecipato, tra gli altri, lo stesso Comune di Pisticci da lui guidato. Nel verbale di quella riunione, aggiungono i lavoratori, si legge che l’Ispra, esaminata la relazione tecnica, sottolinea che valori di dose efficace (il riferimento è alla problematica del potenziale impatto radiologico connesso con le operazioni di conferimento all’impianto di Tecnoparco in Valbasento di reflui provenienti dall’impianto COVA di Viggiano dell’ENI) sono ben al di sotto dei livelli di azione fissati dalla normativa vigente. Le accuse gratuite ed infondate di Di Trani, concludono i lavoratori nel parlare di sistema produttivo sano e utile, altro non fanno che creare inutili allarmismi tra la popolazione, impedendo, di fatto, un confronto sereno su argomenti estremamente importanti come le tematiche ambientali.

Share Button