Wind day a Taranto, danni visibili e non: volano polveri e pure un’insegna sul Punta Penna

img_2877Wind day a Taranto, tra danni visibili e non. Forti venti di bora e grecale si sono abbattuti, già da ieri , su tutta l’Italia, superando la velocità di 100 km/h. E’ il dato riportato su Meteoweb che per Taranto segna invece i 50 km/h. Non sono mancati infatti i danni. Fortunatamente senza ferimenti o conseguenze sulle persone. Diversi i rami di alberi spezzati in vari punti della città. In via Cannata e’ caduto un semaforo.  In mattinata e’ volata via perfino un’insegna. Era posta sul ponte Punta Penna, verso Statte. Il vento l ha sradicata. Non passava nessuno, per fortuna, in quel frangente. Anche se poi si è creato un rallentamento del traffico, fino a rimozione della stessa. Sono intervenuti i Vigili del fuoco.

Intasate, Fin dalle prime ore del mattino, le linee del 115. Ventilate in particolare le zone di mare. E’ un Wind day, oggi, si diceva. E si’, danni alle persone non se ne contano. Ma in effetti solo se si considerano quelli immediatamente riscontrabili. Incalcolabili invece quelli che potrebbero arrecare le polveri sottili dei parchi minerali dell Ilva che, ancor più oggi, volano sulla città , tanto da costringere il sindaco Stefano a chiedere ai cittadini, per queste giornate, di aprire le finestre solo in determinate fasce orarie e ad adottare ogni misura che erisponda al principio di “massima precauzione”.

Share Button