Migranti. L’appello del vescovo di Matera: ospitarli nelle numerose case sfitte

 Un appello affinché “anche pochi profughi” siano ospitati “in alcune delle tantissime case sfitte presenti sul nostro territorio”, è stato lanciato al clero e ai fedeli dall’arcivescovo di Matera, monsignor Pino Caiazzo.

Nella lettera il presule ha ringraziato sacerdoti, religiosi e religiose e i fedeli laici “per quanto avete fatto e state facendo” per accogliere coloro che fuggono “da paesi in guerra, affamati e senza più niente”.

Nel sottolineare che l’emergenza umanitaria “sta avendo risvolti davvero impressionanti”, monsignor Caiazzo ha spiegato che le istituzioni sono “in serie difficoltà nel trovare disponibilità di accoglienza nei nostri comuni”. (ANSA).

Share Button