Matera, degrado in via Santa Cesarea con siringhe e immondizia

Matera. La pulizia di una città è il suo biglietto da visita. Ancora di più se, poi, si tratta del centro storico o dei luoghi abitualmente frequentati dai turisti. Immaginate quale sconcerto ha provocato l’allarme, dato dai residenti che a Matera, in via Santa Cesarea, isola pedonale a ridosso del Sasso Barisano, quando hanno denunciato una situazione di degrado, con la sporcizia e anche le siringhe usate che sono tornate a fare capolino.

A preoccuparsene sono stati, dicevamo, gli abitanti che hanno avvertito le autorità e anche gli organi di informazione. La zona è una delle più suggestive degli antichi rioni di tufo di Matera; invita a una interessante passeggiata, tra presenze architettoniche di rilievo, come quella di palazzo Enselmi, e le case basse che fanno da contraltare alle dimore otto-novecentesche che costellano l’area.

Ci sono anche spazi verdi non custoditi e poco illuminati. Esiste quindi un problema di maggior sorveglianza e controllo da parte delle autorità ma anche la necessità che le aree non proprio sul percorso principale diventino ricettacolo di immondizie e anche di altro. Bisogna provvedere e anche con immediatezza.

Bravi i cittadini che si sono subito allertati. Matera non si merita il degrado.

Share Button