Monsignor Francesco Sirufo nominato da Papa Francesco, Vescovo di Acerenza

Papa Francesco ha nominato arcivescovo di Acerenza, in provincia di Potenza, mons. Francesco Sirufo, finora amministratore diocesano di Tursi-Lagonegro. Lo comunica la sala stampa vaticana.

Il presidente della provincia di Potenza Nicola Valluzzi ha rivolto un “cordiale e sincero benvenuto” al nuovo arcivescovo. “Il suo arrivo ci riempie di gioia e rappresenta una notizia da tempo attesa per una Diocesi antica ed importante”.

Parroco di Viggianello, già vicario episcopale per la formazione del clero e vicario giudiziale della Diocesi di Tursi-Lagonegro, oltre che direttore dell’Istituto teologico del Seminario Maggiore di Basilicata e docente di diritto canonico” ricorda Valluzzi “il nuovo vescovo mons. Sirufo siamo certi sarà, per esperienza e personalità, una guida sicura per le comunità, gli amministratori ed i cittadini della Diocesi e un punto di riferimento nella quotidiana opera di costruzione dell’inclusione sociale in un momento storico che presenta sfide complesse”.

L’augurio di Marcello Pittella: “La nomina di mons. Francesco Sirufo ad Arcivescovo di Acerenza ci rende doppiamente felici, perché ancora una volta il Santo Padre, nella sua immensa saggezza, ha voluto affidare una Diocesi che da oltre due anni attendeva il suo Pastore, e che taluni già davano per soppressa, ad un sacerdote umile ma di grande cultura e di straordinaria umanità, oltre che amico carissimo”.

“Don Francesco” ha scritto il presidente della Regione in un comunicato “che ho personalmente conosciuto nella sua veste di parroco di Lauria Superiore, prima che gli fosse affidata la cura delle anime di Viggianello, incarna l’immagine tanto cara a Papa Francesco di catalizzatore dei giovani che hanno nella Chiesa il loro quotidiano punto di riferimento, ma soprattutto di testimone coerente del Vangelo. Un parroco vicino agli ultimi. Un uomo rigoroso nei suoi studi, ma capace anche di trasmettere con passione e competenza il risultato delle sue ricerche, come testimoniano alcuni suoi lavori sulla figura della Beata Maria Angelica Mastroti di Papasidero e sugli eventi prodigiosi della Madonna Addolorata di Castelluccio Inferiore”.

Mons. Sirufo, ne sono certo, , affidata negli ultimi due anni a don Filippo Nicolò, il quale nella sua veste di amministratore diocesano ha saputo, a sua volta, custodire e valorizzare l’eredità spirituale di mons. Giovanni Ricchiuti”.

Lo ha dichiarato il presidente della Regione Basilicata, Marcello Pittella.

Ha formulato gli auguri per la nuova missione pastorale anche il presidente del consiglio regionale di Basilicata, Francesco Mollica: “Esprimo, anche a nome del Consiglio regionale, i migliori auguri di buon lavoro a mons. Francesco Sirufo, parroco a Viggianello e amministratore diocesano di Tursi – Lagonegro, nominato oggi da Papa Francesco nuovo arcivescovo di Acerenza. Sono certo che continuerà la sua opera pastorale venendo incontro a una comunità provata da tanti problemi, con lo sguardo rivolto innanzitutto a tutelare la dignità umana degli ultimi. Il Consiglio regionale e le istituzioni locali del territorio saranno lieti di offrire la loro collaborazione al nuovo arcivescovo, al quale rivolgo le più sentite congratulazioni”.

Mons. Francesco Sirufo è nato il 1° gennaio 1961 a Castelluccio Inferiore (Pz), diocesi di Tursi-Lagonegro. Ha conseguito il baccellierato in teologia presso la Pontificia Facoltà Teologica dell’Italia Meridionale – Sezione San Luigi di Napoli. Nel 1994 ha conseguito il dottorato in diritto canonico presso la Pontificia Università Lateranense. È stato ordinato sacerdote il 3 agosto 1986, incardinandosi nella diocesi di Tursi-Lagonegro. È stato viceparroco della parrocchia “San Nicola di Bari” a Lauria Superiore (PZ) dal 1985 al 1989; parroco di “San Francesco di Assisi” a Senise (PZ) dal 1989 al 1994; parroco di “San Nicola di Bari” a Lauria Superiore (PZ) dal 1994 al 2008. Dal 2008 è parroco di “Santa Caterina Vergine e Martire” a Viggianello (PZ).

È stato docente di religione cattolica nei licei statali. Dal 1986 al 2008 ha tenuto tutti i corsi di diritto canonico presso l’Istituto diocesano di scienze religiose. Dal 1994 è professore ordinario di diritto canonico presso l’Istituto teologico annesso al Seminario Maggiore Interdiocesano della Basilicata a Potenza, che dal mese di settembre 2011 dirige in quanto prefetto agli studi.
Ha ricoperto l’incarico di assistente ecclesiastico del Settore giovani di Azione Cattolica (1988-1995), di Vicario foraneo della Zona “Mercure” (1995-2000). È stato membro del Consiglio pastorale diocesano, del Consiglio presbiterale e del Collegio dei consultori. Dal 1996 è vicario giudiziale e dal 2005 anche vicario episcopale per il clero. A seguito del trasferimento di mons. Francescantonio Nolè all’arcidiocesi metropolitana di Cosenza-Bisignano, mons. Sirufo è stato eletto amministratore diocesano il 5 ottobre 2015.

Share Button