Presentata a Bari l’ottava edizione di “Natural…mente Scuola”

Biocarburanti, produzione di energia pulita per il fabbisogno aeroportuale o dei velivoli, tecnologia per favorire e innovare i servizi collegati al viaggio aereo e all’aeroporto: sono alcuni dei temi al centro delle 43 idee di start up con cui duemila studenti delle scuole superiori di tutte le province pugliesi partecipano alla ottava edizione di ‘Natural..mente Scuola: innovazione e sviluppo sostenibile’, il progetto promosso da Boeing, Finmeccanica e Avio Aero in collaborazione con il Distretto Aerospaziale pugliese, il Politecnico di Bari e l’Università del Salento.

Natural...mente ScuolaL’iniziativa è stata presentata oggi a Bari alla presenza, tra gli altri, del presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, del presidente di Boeing Italia, Antonio De Palmas, del responsabile risorse umane della divisione Aerostrutture di Finmeccanica, Antonio Liotti, del presidente e amministratore delegato di Avio Aero, Riccardo Procacci, e dell’amministratore unico di Aeroporti di Puglia (Adp), Giuseppe Acierno.

Al termine di un percorso didattico con docenti universitari e laureandi che li accompagneranno nella realizzazione di un business plan, gli studenti parteciperanno al concorso finale che mette in palio un viaggio per due alunni e un insegnante delle due scuole vincitrici al Salone Internazionale dell’Aeronautica e dello Spazio di Farnborough (Londra), a luglio 2016, e una visita guidata per tutta la classe presso uno stabilimento di produzione delle aziende promotrici.

L’anno scorso ha trionfato l’idea di un trolley costruito con materiali riciclabili e al cui interno è montato un localizzatore che ne evita lo smarrimento. Il progetto vanta ormai da anni il prestigioso patrocinio della Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco, e nel corso delle precedenti sette edizioni ha coinvolto oltre 33.000 studenti delle scuole secondarie di primo e secondo grado. Emiliano ha detto agli studenti che queste grandi imprese “vi stanno chiedendo di compartecipare alla costruzione del futuro”.

“In questa manifestazione – ha aggiunto – si pensa in grande nella scuola, si fa lo stesso nell’impresa, e si declina tutto nel dialetto pugliese perché”, ad esempio, a Gottagile (Taranto) si costruisce “la carlinga del dreamliner, il più grande aereo passeggeri del mondo, per essere assemblata negli Usa. E nel distretto dell’Aerospazio si costruiscono satelliti made in Puglia”.

Share Button