Potenza. Centinaia di firme raccolte per la riapertura dell’impianto “Santa Lucia”

Scale MobiliCirca 800 firme in una sola mattinata raccolte in poche ore di domenica mattina nelle due postazioni allestite da Centro Democratico presso Parco Mondo (rione Poggio Tre Galli) e in piazza Prefettura a sostegno della richiesta di immediata riapertura dell’impianto “Santa Lucia” (ponte attrezzato di collegamento Porta Salza-Cocuzzo).

L’iniziativa – hanno spiegato i dirigenti cittadini Triani e Candia insieme ai consiglieri comunali Picerno e Campagna – ha l’obiettivo di snellire i tempi di riapertura al pubblico della Scala Mobile chiusa dal mese di gennaio. Le cose concrete per ripartire dal basso e dare un futuro a questa comunità. Il capogruppo di Cd al Comune di Potenza Fernando Picerno ha annunciato che ai sensi dell’art. 43 dello Statuto la petizione approderà in Consiglio. Non c’è più tempo da perdere e il sindaco Deluca deve prenderne atto. Picerno ha anticipato che l’iniziativa di Cd proseguirà sul piano comunale trasporti per renderlo funzionale alle esigenze di mobilità.

Il perdurare della chiusura dell’impianto Santa Lucia – è scritto nella petizione – comporta anche la mancata utilizzazione del parcheggio su viale Unicef e la conseguente impossibilità di utilizzare questo importante snodo del sistema di mobilità cittadina anche per le centinaia di studenti provenienti sia dal territorio urbano che da quello extraurbano diretti ai numerosi istituti scolastici di Poggio Tre Galli. Una situazione che anche per effetto della contemporanea riduzione del servizi di trasporti pubblico su gomma ha determinato notevoli difficoltà di collegamento tra il centro storico ed i quartieri periferici.

Un ulteriore elemento di penalizzazione dello stesso centro storico – sottolinea Picerno – e delle funzioni di coesione sociale e culturale, oltre che economico, che esso rappresenta. Intendiamo in questo modo – aggiunge il capogruppo Cd – raccogliere le proteste dei commercianti del centro penalizzati da questa situazione e che vedono assottigliare le vendite.

Share Button