Potenza. La proposta di trasferimento del Leone Bronzeo di Cannizzaro riceve consensi

Nuova collocazione per il Leone di Potenza

Nuova collocazione per il Leone di Potenza

POTENZA – La scultura in bronzo del “Leone”, simbolo di Potenza, realizzata dall’artista Vito Omar Giacummo e oggi posizionata in piazza Matteotti, davanti alla sede del Comune, può essere “trasferita” in piazza Mario Pagano, accanto al teatro “Stabile”: lo ha proposto il consigliere comunale Michele Cannizzaro (capogruppo di “Liberiamo La Città”).

La proposta, secondo quanto reso noto dall’ufficio stampa del Comune, “ha raccolto il consenso della Conferenza dei presidenti dei gruppi consiliari e, successivamente, quello del sindaco Dario De Luca”, e nasce anche dalle “sollecitazioni della società civile attraverso social network e incontri”.

“Il sindaco, pur trattandosi di una scelta non di stretta competenza del Consiglio comunale – ha spiegato Cannizzaro – ha inteso, da persona attenta alla città e rispettosa delle istituzioni, coinvolgere anche il Consiglio comunale per verificare insieme quale potesse essere il luogo più indicato per posizionare la scultura. Va peraltro evidenziato il merito di aver riportato il Leone a Potenza, dopo che lo stesso era stato costretto a rimanere per anni nel deposito della fonderia lombarda nella quale era stato realizzato. Si contribuirebbe così a creare quel connubio tra potentini ed emblemi nei quali la comunità si riconosce e che, nel tempo, vanno a costituire sempre più motivo di identità storica e recupero delle comuni radici”.

Share Button