Potenza, Cestrim ospita Luca Nivarra su “Beni comuni, beni futuri”

Don Marcello Cozzi con Luca Nivarra

Don Marcello Cozzi con Luca Nivarra

Presso la sede di Via Sinni a Potenza, terzo appuntamento organizzato dal Cestrim (Centro Studi e Ricerche sulle Realtà Meridionali) nell’ambito del programma “Per il Bene di tutti”, una serie di focus aperti al confronto con spunti politici sui temi stringenti dell’attualità.

Gradito ospite, al ritorno in Basilicata, il giurista e Professore di Diritto Civile dell’Università degli Studi di Palermo, Luca Nivarra, intervenuto sul bene comune e relazione sui processi di privatizzazione.

Autore di articoli per la testata L’Ora Quotidiano, Nivarra fu nel 2011 tra gli estensore dei quesiti referendari per la proposta di legge di iniziativa popolare per l’acqua pubblica, un tema approfondito anche a Potenza con valutazioni sulla gestione e pubblicizzazione del servizio idrico a livello nazionale.

“Esiste una correlazione tra bene comune, bene ambientale e democrazia – ha affermato – ed il dibattito sui servizi pubblici locali è quantomai importante per il futuro del Paese.”

Ha preso parte all’incontro, tenutosi nella sala conferenze, Don Marcello Cozzi, Vice Presidente nazionale dell’Associazione LIBERA e Presidente del Cestrim potentino, il quale ha sottolineato la necessità dei momenti di confronto. “Per riaffermare i diritti, serve partecipare non solo alle manifestazioni di piazza – ha affermato Don Cozzi – evitando di parlare solo dei temi dell’emergenza, come nel caso del petrolio, e di delegare ad altri la tutela della persona.”

Share Button