Matera. Riapre il Campo scuola di viale delle Nazioni Unite

CampoScuolaSono terminati i lavori al Campo scuola di via delle Nazioni Unite. Questa mattina, in una conferenza stampa, il sindaco, Salvatore Adduce, ha illustrato ai giornalisti il nuovo impianto. “Abbiamo avuto ritardi derivanti soprattutto dai limiti imposti dal patto di stabilità. E tuttavia abbiamo fatto di tutto per non perdere questa straordinaria occasione con un evento nazionale che porterà a Matera tanti sportivi da tutta Italia. E così come abbiamo fatto per l’auditorium di piazza del Sedile, dove stanno per cominciare i lavori, come stiamo facendo per l’altro impianto sportivo di Lanera, abbiamo individuato risorse dal bilancio comunale e le abbiamo destinate, in questo caso, all’acquisto di attrezzature consentendo così alla Fidal di poter accogliere nel migliore dei modi l’importante appuntamento sportivo in programma nella giornata di domenica. Ma tutto questo è stato reso possibile grazie al fatto che il nostro bilancio ha i conti in ordine”.

Alla conferenza stampa hanno partecipato anche l’assessore comunale ai Lavori pubblici, Nicola Trombetta, l’assessore allo Sport, Flores Montemurro, e il presidente della commissione urbanistica, Alessandro Tortorelli.

“Per le attrezzature – ha detto Montemurro – abbiamo destinato 50 mila euro. Si tratta di attrezzature come quelle per il salto in lungo e la corsa agli ostacoli, tutte omologate dalla Fidal nazionale”.

“I lavori – ha aggiunto Trombetta – non sono stati di facile esecuzione. La durata è stata lunga non per errori di progettazione, ma per la difficoltà dei lavori come il calcolo statico della torre faro o per le radici degli alberi intorno alla pista. La messa in posa della pista atletica è costata circa 360 mila euro, ed è realizzata con materiale all’avanguardia”.

Tortorelli ha ricordato che “il Campo scuola ha rappresentato negli anni non solo un impianto sportivo, ma anche un importante spazio con funzioni sociali. Per questo sono contento che ora riconsegniamo alla città questo importante patrimonio comune”.

Le conclusioni sono state affidate al presidente regionale della Fidal, Emanuele Vizziello: “Ringrazio l’Amministrazione comunale per l’impegno profuso. Segnalo l’importanza della gabbia del lancio del martello presente nel Sud solo in altre due città, Palermo e Napoli, e adatta ai campionati internazionali. Quindi ampia capacità attrattiva di questo impianto. Questo ci consentirà di ospitare, il prossimo anno, il campionato delle regioni con 2500 atleti provenienti da tutta Italia. Voglio ringraziare anche il Comitato Matera 2019. Per la gara di domenica abbiamo fatto stampare pettorali di gara personalizzati con la scritta “Io sostengo Matera 2019”.

Share Button