ZTL nei Sassi. Lamacchia (PSI): l’ordinanza è nulla. Il sindaco la ritiri

Michele Lamacchia - Consigliere Comunale PSI

Michele Lamacchia – Consigliere Comunale PSI

MATERA – A ventiquattro ore dalla entrata in vigore della “ZTL nei Sassi di Matera” che, come è ovvio ha creato qualche mugugno e più di qualche problema soprattutto a quanti l’ordinanza devono farla rispettare, si leva la voce critica del consigliere comunale Michele Lamacchia del PSI:

“Al giorno 26 Agosto 2014 è entrata in vigore la Ordinanza Sindacale n. 280 che modifica una precedente Ordinanza del 2013 e precisamente la 278, finalizzata a disciplinare la ZTL nei Sassi. Un provvedimento di tale genere, pur condivisibile nelle finalità” scrive Lamacchia “impone drastiche limitazioni a una modalità di mobilità consolidata nel tempo e per tale ragione meritava un maggior approfondimento e un altrettanto maggior coinvolgimento sia dei residenti che degli operatori commerciali”.

Secondo il consigliere socialista tale scelta “profondamente errata nella tempistica in quanto andava affrontata già dall’inizio del mandato elettorale, dovrebbe essere supportata da altre iniziative che facilitino adeguatamente la mobilità, attualmente carente”.

Scrive ancora Michele Lamacchia che nel “merito, comunque, vi è da dire che la predetta Ordinanza è nulla in quanto modifica una precedente Ordinanza scaduta il 15 novembre del 2013”.

Per queste ragioni chiede al Sindaco dandogli atto “dell’impegno profuso per lanciare la Città nella difficile sfida della candidatura a Capitale della Cultura per il 2019”, di ritirare l’ordinanza in quanto priva di efficacia e di avviare “un vero dialogo con i residenti e gli operatori che non contestano la nobile finalità ma il metodo e la sostanza”.

Share Button