Potenza. Controlli della Polizia locale e Guardie ecozoofile: salvati 4 cuccioli di cane

Alcuni dei cuccioli salvati

Alcuni dei cuccioli salvati

POTENZA – Continua l’attività che vede insieme personale della Polizia Locale e delle Guardie Ecozoofile, del Movimento Ecologista Europeo “Fare Ambiente”, messa in campo dal Comandante del Corpo Donato Pace, finalizzata alla sensibilizzazione della coscienza civile per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente e degli animali, nonché del patrimonio artistico e storico della città.

“Sono stati programmati ed effettuati controlli nel parco di Elisa Claps” informa in un comunicato la Polizia Locale di Potenza “dove è stato controllato, mediante lettore di codici trasponder, un cane, tipo setter, incustodito. L’esito dei controlli ha portato ad una sanzione di € 50,00 (ex art. 27 del Regolamento del Benessere Animale e Lotta al Randagismo) per il proprietario del cane risultato, infatti, provvisto di microchip, ma non iscritto né all’anagrafe della Regione Basilicata né a quella nazionale tenuta dal Ministero della Salute. Ulteriori controlli sono stati eseguiti nel Parco di Montereale, in particolare in prossimità del monumento ai Caduti e delle aree giochi, dove è stato sottoposto a controllo un cane di piccola taglia, non risultato munito di microchip e per il quale sono ancora in corso le attività investigative di rito. Sottoposti ad ulteriori sopralluoghi sono stati, ancora, il parco Fluviale ed il parco Baden Powel, segnalate come aree in cui sovente circolano cani liberi padronali e/o cani randagi e pertanto risultanti degradate per la presenza di deiezioni canine e di rifiuti di vario genere”.

“In contrada Rossellino” conclude l’informativa “si è proceduto a dare supporto ad una volontaria salvando dalla morte certa 4 cuccioli randagi di meticcio rinvenuti in una baracca fatiscente. I cuccioli sono stati assicurati alle cure del medico veterinario dell’ASP ed affidati, previa iscrizione all’anagrafe canina, alla stessa volontaria. L’attività della Polizia Locale e delle Guardie Ecozoofile – precisa il comandante Pace – continuerà per tutta l’estate con l’intento precipuo di assicurare, con una costante vigilanza su tutto il territorio comunale, la difesa delle acque, dell’aria, del suolo e del sottosuolo dall’inquinamento, onde eliminare o ridurre i fattori di squilibrio o di degrado ambientale nell’ecosistema in genere, estendendo la propria attività ad una sorveglianza preventiva generale in relazione alla tutela dell’ambiente, della fauna, della flora ivi compreso il patrimonio zootecnico e le coltivazioni agricole, ovvero su tutte le norme relative alla protezione degli animali in genere e senza limitazioni settoriali, affinché tutti possano godere in piena tranquillità degli spazi comuni nel rispetto dell’ambiente e degli animali”.

Share Button