Matera. Approvati progetti per “Santa Lucia”, Sassi e Cava del Sole. Allo Stadio riapre la “curva sud”

Curva dello Stadio XXI SettembreMATERA – La Giunta comunale, su proposta dell’assessore comunale ai Lavori pubblici, Nicola Trombetta, ha approvato una delibera con la quale si approvano i progetti preliminari dei lavori di completamento e restauro del complesso di Santa Lucia e Agata, nei Sassi, con un investimento di 300 mila euro, di riqualificazione della Cava del Sole con un investimento di 116 mila euro, di riqualificazione dei percorsi turistici nei Sassi, con un investimento di 230 mila euro, di riqualificazione dello stadio XXI Settembre “Franco Salerno” con un investimento di 500 mila euro.

“I primi tre progetti – spiega il sindaco, Salvatore Adduce – sono finanziati dalla Regione Basilicata e ci consentiranno di risistemare tre luoghi di straordinaria importanza: il complesso di Santa Lucia e Agata, nei Sassi, con, tra l’altro, la riqualificazione del piazzale antistante lo storico complesso monastico; la Cava del sole dove si potranno nuovamente organizzare grandi eventi di spettacolo; gli itinerari turistici nei Sassi per offrire ai turisti e ai residenti un centro storico più accogliente. Si tratta di tre progetti, tutti finanziati dalla Regione Basilicata che si sposano perfettamente con il percorso di candidatura di Matera a capitale europea della cultura per il 2019”.

Altrettanto importante il progetto finalizzato alla riqualificazione dello stadio comunale XXI Settembre intitolato a Franco Salerno. Con un importo di 500 mila euro rinveniente da fondi comunali, sarà possibile riqualificare l’impianto sportivo consentendo anche la riapertura della curva sud.

“In particolare – spiega l’assessore Trombetta – saranno riqualificati e ristrutturati i servizi igienici sanitari e, presso la curva sud, si terranno una serie di interventi fra i quali la realizzazione dei bagni a servizio degli spettatori da realizzarsi nei due vani al piano rialzato posti sotto la curva con accessi direttamente dall’esterno, la ristrutturazione delle gradinate, il rivestimento protettivo antiscivolo, la realizzazione di opere in ferro per la realizzazione di percorsi protetti e scalinate, la ristrutturazione degli spogliatoi dei giocatori e la messa in sicurezza dell’area. I lavori si concluderanno nell’arco di 90 giorni dall’apertura del cantiere”.

Gli interventi previsti dalla delibera comporteranno la modifica e la integrazione dell’elenco annuale dei lavori pubblici che sarà discusso nel prossimo Consiglio comunale fissato per il 30 giugno insieme al bilancio di previsione. Subito dopo si procederà con le gare di appalto.

Share Button