A Matera il partecipato evento pasquale di Mater Sacra

Mater SacraMATERA – Per il quarto anno consecutivo sulla murgia materana, in scena “Mater Sacra” la rievocazione della morte, della deposizione e della resurrezione di Cristo.

L’evento, realizzato grazie al coordinamento del Circolo Libertas e Opera Prima Project è in programma fino al giorno di Pasqua. Due spettacoli nella serata del venerdì santo, rispettivamente alle 21,30 e alle 22,30. Tre nella giornata del sabato santo, alle 20,30, alle 21,30 e alle 22,30.

E poi ancora con la resurrezione, alle ore 20, nel giorno di Pasqua. Diverse giornate, fa sapere Gianpiero Francese, che dell’evento cura la regia, ognuna con una sua precisa connotazione e un suo speccifico significato, per una grande rievocazione di coinvolgimento emotivo, che vede protagonista il Belvedere di Murgia Timone, con la la riproduzione della Crocifissione e dei due ladroni.

Monologhi, voci narranti e spettacoli di luci, con una installazione tecnica arricchita: numerosi i fari impiegati, fra tradizionali ed intelligenti. Il tutto visibile da ogni affacciata sui Sassi. Dunque Matera capitale del turismo religioso.

E accadrà ancora fino a Pasqua, tra l’altro dopo il grande successo delle passate edizioni: con “Mater Sacra…ricordati di me”, spettacolo di luci, suoni e drammaturgia