Matera. Multe parcheggi blu, per ticket scaduto. Toto invia interrogazione

parcheggi-strisce-blu-milanoMATERA – Torna di attualità la questione relativa alle multe emesse per sosta sui parcheggi blu con ticket scaduto. L’amministrazione metta fine a questa situazione incresciosa, ribadisce il consigliere Comunale Augusto Toto, che sulla questione ha inviato al Sindaco una interrogazione da hoc. Lo scopo è quello di sollecitare l’applicazione della nota del Ministero delle Infrastrutture, relativa alla sosta in corrispondenza degli stalli blu, con ticket scaduto. In soldoni, se viene acquistato il ticket, ma la sosta si prolunga oltre l’orario di copertura, non si applicano sanzioni ma si da corso al recupero delle ulteriori somme dovute. Dall’incontro che si è tenuto al Comune una decina di giorni fa, è emerso che che il Comune di Matera avrebbe chiesto dei pareri allo stesso Ministero e alla Corte dei Conti, in merito alle azioni da adottare per la sosta, in caso di grattino scaduto. Ed è stato lo stesso titolare del Dicastero, Lupi, a chiarire, qualche giorno dopo la relativa dinamica. La sosta sulle strisce blu che si prolunga oltre l’orario pagato non è sanzionabile come divieto di sosta. Una serie di circostanze che hanno quindi indotto il consigliere Toto a chiedere, in pratica, all’amministrazione come intenda muoversi. Sulla questione a far sentire la propria voce erano state, nei giorni scorsi anche Adiconsum, Cittadinanza Attiva e Federconsumatori. Anche in questo caso il riferimento è alla data del 18 marzo, con la convocazione dell’incontro voluto per affrontare il tema relativo ai parcheggi. Occasione nel corso della quale, fanno sapere le associazioni, sono state contestate alcuni comportamenti adottati dal Comune. E sui grattini e l’interpretazione errata del Condice della Strada, ribadiscono: i cittadini si rivolgano a noi.

Share Button