Potenza. Giro di vite della Polizia Locale contro gli ambulanti abusivi

AmbulantiPOTENZA – Su conforme proposta del Comandante della Polizia Locale – Dott. Donato Pace – e del Dirigente dell’Unità di Direzione “Ambiente, Parchi, Energia – Sanzioni Amministrative” – Arch. Giancarlo Grano – l’Amministrazione Comunale di Potenza, al fine di contrastare più efficacemente il dilagante, grave fenomeno dell’abusivismo di venditori ambulanti, in specie di frutta e verdura, con delibera di Consiglio Comunale n. 111/2013, ha proceduto alla rivisitazione del sistema sanzionatorio in materia di commercio su aree pubbliche precedentemente disciplinato dal Regolamento n. 49/2004, apportando modifiche che lo hanno reso più inciso sotto il profilo della deterrenza del fenomeno.

Più precisamente il nuovo sistema sanzionatorio deliberato prevede, a carico dei commercianti che vendono i loro prodotti nelle aree interdette alla vendita, a partire dalla seconda infrazione irrogata, oltre alla sanzione amministrativa pecuniaria anche quella accessoria della sospensione per venti giorni della licenza di vendita.

Il contravventore, sorpreso ad esercitare l’attività durante il periodo di sospensione del titolo autorizzatorio, sarà sanzionato dalla Polizia Locale, oltre che con una sanzione pecuniaria di € 1032,00 (come previsto per legge), anche con il sequestro della merce e delle strutture utilizzate per la vendita.

Il nuovo sistema sanzionatorio è entrato in vigore dal 1° gennaio del corrente anno ed ha iniziato a produrre i suoi effetti dal 22 gennaio successivo, data in cui è stata emessa la prima Ordinanza di sospensione dell’attività (per venti giorni) ad uno dei più assidui recidivi contravventori del commercio in area interdetta – trattasi di un commerciante ambulante di frutta e verdura proveniente dalla zona di Cerignola -.

Nell’ambito della puntuale attività di controllo, nei giorni immediatamente successivi, a seguito dell’azione sanzionatoria posta in essere dalle pattuglie di Polizia Locale, sono state emesse ulteriori tre ordinanze di sospensione della licenza nei confronti di altrettanti venditori ambulanti, di cui due locali ed uno della zona del metapontino.

La Polizia Locale, incaricata della vigilanza, sta effettuando quotidiani controlli su tutte le strade cittadine per verificare il rigoroso e puntuale rispetto del nuovo provvedimento da parte di tutti gli operatori del commercio ambulante.

Il fine è quello di incidere in maniera determinata su un fenomeno che ha raggiunto anche in questa città livelli non più tollerabili, per il pericolo di danni al consumatore, al settore del commercio legale e alla sicurezza stradale. Due Ufficiali responsabili del settore commercio – Capitano Vincenzo Manzo e Capitano Francesco Romaniello – coordineranno le attività sistematiche di controllo degli ambulanti e l’adozione dei relativi provvedimenti. Nella prima decade del corrente mese di febbraio la Polizia Locale ha rilevato soltanto 8 infrazioni per la vendita in area interdetta, ciò a significare che l’azione di contrasto, supportata da un più efficace sistema sanzionatorio comincia a ridurre il fenomeno a livelli fisiologici. Infatti i primi effetti di questo nuovo provvedimento – afferma il Comandante Pace – già si registrano atteso che il numero dei venditori ambulanti abusivi è drasticamente diminuito, segno della consapevolezza della determinazione e del rigore con il quale l’Amministrazione Comunale di Potenza, attraverso i suoi operatori di Polizia Locale, intende perseguire l’obiettivo di arginare e per quanto possibile debellare il fenomeno.

A tal fine rivolge un invito a tutti gli operatori del settore al rispetto della legalità ed evitare interventi repressivi degli organi di Polizia Locale nei loro stessi confronti.