Fal, chiusa per lavori la tratta Altamura-Matera: ecco i disagi

Matera. Stazione Centrale FAL

Matera. Stazione Centrale FAL

MATERA – Non finiscono le brutte sorprese per i pendolari costretti a utilizzare, per motivi di lavoro o di studio, la tratta delle Ferrovie Appulo Lucane che da Matera porta a Bari.

L’estate 2013, dopo le precedenti distintesi per gli impianti di aria condizionata non funzionanti, sarà ricordata perché a non funzionare è direttamente il treno. Come preannunciato da una laconica affissione nelle stazioni della città dei Sassi, dal 25 luglio scorso, e fino al prossimo 31 agosto, la circolazione ferroviaria sulla tratta Altamura-Matera Sud resta chiusa a causa di lavori di ammodernamento della stessa.

Ad ovviare al treno, assicurano le Fal scusandosi con la gentile utenza per i disagi arrecati, ci sono gli autobus, che osservano partenza e arrivo da Matera Centrale e/o Altamura, per un totale di 16 corse da entrambe le stazioni, le prime delle quali, quella delle 4.53 da Matera e delle 5:45 da Altamura, operative fino al 5 agosto prossimo.

Il problema, pur volendo sorvolare sulla scarsa informazione diffusa in merito ai lavori in questione e alle variazioni di percorso da essi comportate, è che questi autobus a Matera Centrale non ci arrivano poiché si fermano solo a Villa Longo, ovvero alla periferia Nord della città. A segnalarlo alla nostra redazione sono stati diversi utenti, uno su tutti Salvatore, pendolare di Stigliano, abituato a raggiungere Matera Centrale in treno per non perdere la coincidenza su gomma per raggiungere il suo paese.

Ora è costretto a farlo a piedi. Raggiunto telefonicamente il servizio informazioni delle Ferrovie Appulo Lucane, ci hanno spiegato che la decisione di fermare le corse bus da Altamura a Matera Villa Longo è legata ai potenziali ritardi che la percorrenza delle trafficate strade del capoluogo lucano comporterebbe alla tratta. Come dire: “noi Fal non possiamo preoccuparci di accompagnarvi fin dove di diritto vi spetterebbe, perciò arrangiatevi!”.

Ovviamente non è della stessa idea il nostro pendolare stiglianese, Salvatore, il quale chiede aiuto a Trm affinché questo servizio di trasporto, se pure notoriamente non eccellente, non finisca col diventare addirittura inesistente. “Sporgete formale reclamo – ci dicono laconicamente imbarazzati gli operatori del servizio clienti Fal – come hanno fatto tanti altri”.

Questo, insomma, è un reclamo a mezzo stampa che da voce anche a tutti coloro che, per un motivo o per un altro, turisti compresi, si trovano costretti a raggiungere Matera in treno da Bari, rendendosi conto di quanto la città candidata a Capitale europea della Cultura nel 2019 sia sempre più difficile da raggiungere. Ma siamo sicuri che in un costante e continuo gioco delle tre carte, che sembra lo sport preferito in Basilicata, qualcuno sarà in grado di dire che anche questo è un vantaggio distintivo rispetto al resto del mondo.

Share Button