Irsina. Adiconsum denuncia disagi della popolazione su servizi postali e Tv

Una rappresentanza dei cittadini in assemblea

Una rappresentanza dei cittadini in assemblea

IRSINA – In una lettera, del 3 luglio indirizzata al Prefetto di Matera, alla Direzione di Poste Italiane S.p.A. e al Corecom di Potenza, il Presidente Regionale dell’Adiconsum, Angelo Festa, ha rappresentato alle “Autorità” i disagi espressi da centinaia e centinaia di cittadini irsinesi, in gran parte anziani, nel corso di un’affollata assemblea svoltasi presso il Centro Sociale di Irsina (MT), organizzata dal Presidente del Centro, Giulio Langone.

Nell’esposto Angelo Festa evidenzia le difficoltà riscontrate dai residenti per i disservizi postali e per la cattiva ricezione dei canali TV.

Per i disservizi di Poste Italiane S.p.A. i cittadini lamentano che a Irsina (MT) l’ufficio postale è ubicato in un locale idoneo ad accogliere solo poche decine di persone.

Non vi è un apparecchio per la distribuzione dei bigliettini numerati e non vi è una adeguata sala d’attesa. Tutto ciò obbliga i cittadini a fare interminabili file per strada, costretti così a rimanere in attesa sotto il sole o la pioggia, per poter riscuotere la pensione o per pagare le bollette.

I cittadini irsinesi lamentano, altresì, la ritardata consegna della posta, anche a distanza di settimane, con effetti negativi di natura economica per il pagamento con ritardo delle bollette di luce, gas, telefono ovvero della corrispondenza commerciale legata alle attività produttive.

In merito alla TV digitale la ricezione dei canali – continua Festa – è carente nel Comune di Irsina e dopo oltre un anno dallo switch off in Basilicata gli irsinesi sono obbligati a pagare un canone RAI pur non potendo usufruire di alcun servizio.

Per tali motivi – ha concluso Festa – poiché quanto segnalato è inaccettabile, nell’intento di superare e risolvere i disagi lamentati per tutelare i diritti dei cittadini-consumatori, rappresentiamo tutto ciò a S.E. il Prefetto di Matera e chiediamo un impegno formale a Poste Italiane S.p.A. e al Corecom di Basilicata affinchè i servizi vengano migliorati.

Share Button