Freddo in classe e i ragazzi protestano

MATERA – Freddo in classe e i ragazzi protestano. È quello che è accaduto questa mattina, quando gli studenti dell’Istituto Tecnico Industriale, Pentasuglia, di Matera, hanno dato vita ad una manifestazione di protesta, per denunciare quelle che hanno definito condizioni di riscaldamento non ottimali della loro scuola. Le immagini e le interviste, nel video riportato nella pagina, si riferiscono proprio alla manifestazione. In merito alle ragioni della protesta, abbiamo ascoltato il dirigente scolastico dell’istituto, la professoressa Teresa Vigorito. Con i suoi oltre 10mila metri quadrati coperti, 24 laboratori, 45 classi e due palestre, l’Istituto Tecnico Industriale Pentasuglia di Matera, rappresenta, ci ha spiegato, la struttura scolastica più grande in Basilicata. Le condizioni di riscaldamento, alla base della protesta, ha ribadito la professoressa Vigorito, si riferiscono, in realtà, alla giornata di ieri, la più fredda, finora, della stagione, quando, tra l’altro, gli ambienti erano rimasti vuoti, dopo la domenica. L’impianto di riscaldamento, ha ribadito il dirigente scolastico, accompagnato dal vice preside, Antonio Epifania, funziona regolarmente, con accensione anticipata alle ore 5. Nella giornata di ieri, che per i motivi indicati, rappresenta una circostanza eccezionale ed estemporanea, ha ribadito infine la Vigorito, che ha sottolineato l’impegno della Provincia, è stato in ogni caso garantito il regolare svolgimento delle lezioni, spostando i ragazzi nelle aule meno fredde.

 

Share Button