Mobilitazione per l’ospedale di Santeramo

 

L’ospedale di Santeramo “Monte Iacoviello”

Santeramo in colle (Ba) – Per l’ospedale cittadino “Monte Jacoviello” di Santeramo in colle, a rischio chiusura, si aggiunge lo stato di emergenza venutosi a creare per la copertura dei turni di pronta reperibilità notturna. Il sindaco Vito Lillo rende noto in un comunicato che “il Direttore Medico del Presidio Unico ospedaliero, il dott. Sergio Massenio, ha preannunciato la dismissione dello stabilimento ospedaliero santermano, richiesta unilateralmente da un’inaccettabile interferenza del Comune di Grumo Appula ed inopinatamente condivisa per la sua pratica esecuzione”. In diversi incontri precedenti con i vertici della Asl e con la Regione Puglia, Lillo aveva sempre ricevuto rassicurazioni non solo sul mantenimento del presidio ospedaliero cittadino, ma anche sul potenziamento dello stesso “fino all’apertura dell’Ospedale della Murgia”. Una rassicurazione supportata da un investimento di circa 800 mila euro per la ristrutturazione di alcuni ambienti. Vito Lillo pertanto, si è impegnato a mobilitare tutte le Forze Politiche presenti in Consiglio Comunale, le Organizzazioni Sindacali, di categoria, le Associazioni di Volontariato e tutta la cittadinanza per intraprendere qualsiasi iniziativa valida a difendere il diritto alla salute dell’intera comunità.

 

Share Button