Ad Altamura una conferenza sul piano casa regionale

Il Comune di Altamura

Il Comune di Altamura

Altamura (Ba) – E’ stata definita una ‘legge atipica’ dall’ Assessore all’Urbanistica regionale Angela Barbanente, la n.14 del 2009 sul piano casa della Puglia. Atipica perché, per la prima volta rispetta la natura complessa dei comuni pugliesi, anche per la morfologia variegata dei territori su cui sono ubicati: dal Gargano alle Murge sino al Salento. Proprio il piano casa della Regione Puglia è stato il tema di un convegno tenutosi lunedì presso la Sala consiliare del Comune di Altamura e organizzato dal coordinatore di Sinistra e Libertà in Consiglio regionale Michele Ventricelli. Presenti oltre all’Assessore Barbanente, l’Ingegner Nicola Giordano, dirigente di urbanistica della Regione Puglia e la geometra Rosa Cirrottola. La legge sul piano casa, dichiarata urgente, in Puglia è entrata in vigore lo scorso 3 agosto disciplinando l’esecuzione di interventi di demolizione, di ricostruzione e, di ampliamento entro i 200 metri cubi, solo sugli immobili destinati ad uso abitativo con volumetria massima di mille metri cubi. L’intento è stato quello di conciliare il sostegno al settore edilizio con la sicurezza, con il miglioramento qualitativo del patrimonio residenziale esistente, nel pieno rispetto della sostenibilità ambientale. Ora ‘la palla passa ai comuni’ attraverso le deliberazioni nei consigli comunali, da adottare, entro il termine di sessanta giorni dall’ entrata in vigore della legge, posticipata al 24 Settembre. Saranno motivate l’esclusione o la limitazione di ambiti territoriali di particolare rilievo storico-artistico o di prestigio paesaggistico. Pare che il comune di Altamura in merito abbia già deliberato.

 

Share Button