Santeramo approva il ‘piano casa’ regionale

Il Comune di Santeramo

Il Comune di Santeramo

Santeramo in colle (Ba) – “E’ una legge che non ha contrapposto centrodestra e centrosinistra”. Queste le parole del sindaco di Santeramo in colle Vito Lillo, a proposito della legge n.14 del 2009 della Regione Puglia, disciplinante proprio il piano casa e redatta dall’Assessore regionale all’Urbanistica e assetto del territorio, Angela Barbanente. In consiglio comunale, infatti, la proposta di legge è stata approvata senza apporre alcuna limitazione. Le disposizioni previste dal piano casa, si coniugano ad un altro passaggio importante della città di Santeramo e cioè quello dal P.r.g., Piano regolatore generale, al P.u.g. Piano Urbanistico Generale che mira alla disciplina urbanistica attraverso previsioni strutturali e programmatiche. Ciò significa che si definiscono le direttrici di sviluppo degli insediamenti nel territorio comunale, del sistema delle reti infrastrutturali e delle connessioni con i comuni limitrofi, in coerenza con i fabbisogni nei settori residenziale e produttivo, nel rispetto della sostenibilità ambientale. Quello che il sindaco Lillo ha rimarcato è che non ci sarà un selvaggio aumento delle volumetrie a discapito del centro storico e degli edifici di maggior pregio che saranno tutelati. Due le parole chiave, dunque, ‘recupero’ e ‘riqualificazione’, in equilibrato accordo con le esigenze di ampliamento volumetrico delle abitazioni.

 

Share Button