Anche i Vigili del Fuoco lucani in piazza a Roma

“Una valorizzazione effettiva dal punto di vista retributivo e previdenziale del lavoro, unico e insostituibile, dei Vigili del Fuoco; una maggior tutela e garanzia degli infortuni e delle malattie professionali tipiche del lavoro dei Vigili del Fuoco; un riconoscimento reale della specificità e dell’alta professionalità dei Vigili del Fuoco; risorse adeguate per il rinnovo del contratto di lavoro; potenziamento degli organici del Corpo Nazionale finalizzato a diffondere il servizio sul territorio e a tutela della sicurezza dei Vigili del Fuoco”.

Mobilitazione anche dei Vigili del Fuoco lucani davanti alla Prefettura di Potenza e Piazza Montecitorio a Roma, solo la prima di una serie di iniziative, la prossima sarà lo sciopero di quattro ore, il 21 novembre. Obiettivo della mobilitazione è incidere nella legge di Bilancio a sostegno dei Vigili del Fuoco “ il nostro lavoro – sottolineano – di sicurezza e tutela, unico e insostituibile, deve essere riconosciuto, sul fronte del salario e dei diritti”