Stato di emergenza dopo maltempo, il PD di Matera alla Regione Basilicata: fate presto

Dopo la disponibilità del Governo, emersa al termine del Consiglio dei Ministri di giovedì ad affrontare il dossier sui danni da maltempo “non appena arrivasse la richiesta formale della Regione Basilicata di dichiarare lo stato d’emergenza” annunciata già in mattinata con una telefonata del presidente Conte al sindaco De Ruggieri, il locale circolo del Partito Democratico sollecita il governatore regionale Vito Bardi a “fare presto”.

Lo scrive in una nota il segretario cittadino di Matera, Cosimo Muscaridola, “che il CdM sia pronto a valutare lo stato di emergenza anche per Matera e per i territori del materano e del metapontino” rappresenta “un concreto atto di attenzione e vicinanza che il Paese mostra verso la Capitale europea della Cultura e verso l’intero territorio materano”.

Per Muscaridola si tratta di “un gesto di grande sensibilità e solidarietà che si aggiunge a tanti altri, primo tra tutti quello del Presidente Mattarella, di diversi esponenti del Governo nazionale e di molti parlamentari di tutti gli schieramenti. Una grande partecipazione che ha dato a Matera ed ai materani il senso di una comunità nazionale che si raccoglie intorno al suo ‘gioiello’ e se ne preoccupa fattivamente, da Nord a Sud”.

“Grande il gesto di attenzione mostrato dal Presidente del Consiglio Conte e dal Ministro Speranza” commenta Muscaridola il quale a nome del PD materano “invita il Presidente della Regione Bardi affinchè formuli in tempi rapidissimi la richiesta di dichiarazione di stato d’emergenza per Matera, dove il centro storico è stato devastato dalla furia del maltempo, e per il metapontino, ancora una volta flagellato dai violentissimi fenomeni atmosferici”.

“Occorre dare atto, altresì, al Sindaco De Ruggieri” conclude il segretario dem “agli assessori al ramo, ai dirigenti e all’intera struttura comunale della tempestività mostrata nel ripristinare i danni in città e, con loro, la Protezione civile, le Forze dell’ordine, i Vigili del fuoco, i volontari, i semplici cittadini perché tutti insieme hanno saputo mettere in campo un tempestivo ed efficace intervento che ha restituito Matera ai suoi cittadini ed alle centinaia di migliaia di cittadini temporanei, che la Città è nuovamente pronta ad accogliere”.