Basilicata tra regioni del sud col maggior tasso di studenti figli di migranti sulla popolazione scolastica

“In Basilicata nell’anno scolastico 2019/ sono 2900 gli alunni figli di migranti che hanno compensato la perdita di 2000 studenti Lucani in rapporto alla denatalita e mobilità territoriale”.

Migranti stagionali pomodori Palazzo San GervasioA sottolineare il dato è il già coordinatore della task force regionale migranti, Pietro Simonetti secondo cui: “La Basilicata è una delle regioni del sud con il maggiore tasso di studenti figli di migranti sulla popolazione scolastica. Si tratta del 3,4 % a fronte del 2,7 della Puglia e del 2,4 della Campania. I dati diffusi dal Miur” prosegue Simonetti “indicano la portata del contributo demografico dei 25.000 stranieri iscritti alle anagrafe dei comuni, quindi residenti, pari al 4,4% della popolazione complessiva, alla formazione delle classi, alla difesa dei plessi e della occupazione dei docenti e del personale Ata. Ancora più forte è il contributo dei migranti al tessuto economico – produttivo e ai servizi sociali e territoriali”.

“Nel 2019” conclude Simonetti “contribuiscono alla formazione del reddito e del Pil, a partire dall’agroalimentare oltre 42mila migranti, una parte in mobilità stagionale da altre regioni, che sostiene in particolare il comparto del lavoro cura per alcune decine di migliaia di anziani lucani”.

Share Button