Rogo nel Parco dell’Alta Murgia, bruciati una decina di ettari e parte del bosco di Quasano

Un altro rogo, un’altra stagione rovente. Sono distrutti una decina di ettari di macchia mediterranea e parte del bosco di Quasano a causa di un incendio avvenuto all’interno del Parco Nazionale dell’Alta Murgia. L’incendio potrebbe essere di natura dolosa, le fiamme, infatti, sarebbero partite da una autovettura andata a fuoco, parcheggiata nei pressi di alcune villette disabitate.

L’auto si trovava a pochi passi da una strada sterrata e senza uscita che taglia via Belvedere, una via panoramica molto nota agli escursionisti, a pochi chilometri da un agriturismo.

Le fiamme dell’autovettura si sono propagate fino a bruciare un ettaro di bosco e una decina di ettari di sterpaglie. L’allarme è partito alle 10:30 quando una vasta nuvola di fumo ha raggiunto le abitazioni ubicate a circa un chilometro in linea d’aria dalla zona.

Sul posto sono giunti cinque mezzi dei Vigili del Fuoco. Una operazione durata diverse ore. I canadair hanno eseguito diversi lanci di acqua per evitare che il vento guidasse le fiamme verso la parte alta della zona. I Carabinieri indagano adesso su quell’auto, resta, infatti, da appurare perché si trovasse lì in una zona isolata e perché abbia preso fuoco.

Una estate terribile e rovente. Secondo la Protezione civile a oggi è stato superato il numero degli incendi verificatosi nel 2018.

Share Button