Rapporto Istat sulla longevità: Basilicata e Puglia terre di centenari

Nel panorama europeo l’Italia, insieme alla Francia, detiene il record del numero di ultracentenari, a dirlo è l’Istat che al 1° gennaio 2019 ha contato i centenari residenti in Italia: sono 14.456 (84% donne) ma nessuno è nato nel XIX secolo: in pratica si sono estinte tutte le coorti dal 1896 al 1903.

Fra le persone osservate dall’Istituto Nazionale di Statistica, al primo gennaio 2019 era residente in Puglia la persona più longeva d’Italia (e d’Europa), nonna Peppa venuta poi a mancare all’età di 116 anni (e 90 giorni) in provincia di Foggia il 18 giugno scorso.

L’Istat nel suo rapporto considera semi-supercentenarie, quelle persone che hanno raggiunto e superato i 105 anni di età, mentre supercentenari sono coloro che hanno raggiunto e superato i 110.

Se la maggiore concentrazione di centenari è al Nord-ovest, la distribuzione regionale cambia analizzando il rapporto tra la popolazione “semi-supercentenaria” e la popolazione residente.

Infatti nel rapporto tra ultra 105enni e popolazione residente la Basilicata ad esempio è tra le prime cinque regioni italiane, mentre la Puglia figura in terza posizione nella classifica per regioni per numero di semi-supercentenari in rapporto alla popolazione residente di 80 anni e più.

In generale c’è da dire che i dati Istat fotografano una situazione già ben nota: dei 125 individui che tra il 2009 e il 2019 hanno raggiunto e superato i 110 anni di età, il 93% è costituito da donne, a conferma di una predominanza femminile nelle età estreme della popolazione.

Proprio a questo dato è legata un’ultima curiosità: considerando lo stato civile, la maggior parte dei semi-supercentenari (più dell’80%) è vedovo o vedova ma è interessante notare che tra gli uomini il 13,6% è ancora coniugato mentre per le donne la percentuale scende all’1,4%. Gli uomini hanno quindi una probabilità più alta di vivere in coppia anche le età molto estreme della vita in conseguenza della maggior longevità femminile e di una età delle mogli minore, in media, a quella dei mariti.

Share Button