Unibas, inaugurato il nuovo anno accademico della Scuola di Specializzazione in Beni Archeologici

Con una lezione sulle “Feste Delfiche”, organizzate in Grecia nel XX secolo dalla studiosa Eva Palmer, il Professor Dimitris Roubis ha inaugurato l’anno accademico 2018/2019 del corso di Specializzazione in Beni Archeologici dell’Università degli Studi della Basilicata. La cerimonia, tenutasi nell’aula magna del Campus di Matera, è stata anche un momento per passare in rassegna le attività della Scuola che, quest’anno, è alle soglie del suo primo trentennio di vita. Gli studenti che vogliono scegliere un percorso archeologico, possono rimanere nella città di Matera grazie ad un’offerta formativa completa, comprendente il ciclo di laurea triennale, quello magistrale e la Scuola di Specializzazione, come ha spiegato la direttrice Francesca Sogliani. Tanti i progetti realizzati dalla Scuola, tra cui “Festivalia”: una serie di open day e lezioni-spettacolo realizzate direttamente sui cantieri di scavo e aperte a tutti coloro che vogliono parteciparvi. L’inaugurazione si è poi conclusa con la performance “Ut pictura poesis. Poesie, arpe e archeologia”, a cura della compagnia teatrale “L’Albero”, accompagnata dalla musica delle allieve arpiste e della prof.ssa Annunziata Del Popolo, del Conservatorio Statale E.R. Duni di Matera.

Share Button