Global Strike For Future, Maratea partecipa alla mobilitazione studentesca

Maratea (PZ) – Il movimento messo in piedi dall’adolescente svedese Greta Thunberg, che ha trasformato il venerdì in un appuntamento fisso per la mobilitazione, avrà il suo culmine proprio nel prossimo “Fridays for Future” del 15 marzo, e anche a Maratea i cittadini sensibili alle tematiche ambientali e gli studenti si troveranno a manifestare contro i mutamenti climatici per stimolare con forza la politica mondiale che non riesce a dare a questa emergenza una risposta realmente efficace.

L’attenzione mondiale a questa emergenza, si deve al coraggio e alla determinazione della sedicenne, Greta Thunberg, che dal 20 agosto scorso, ogni venerdì mattina si reca davanti al Parlamento svedese per protestare contro l’inefficienza della politica sui cambiamenti climatici. Smuovendo l’opinione pubblica e soprattutto i giovani ed infatti venerdì saranno gli studenti i protagonisti delle manifestazioni in tutta Italia, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica e chiedere ai governanti di assumersi le proprie responsabilità verso il pianeta.

Maratea partecipa con i suoi studenti e i cittadini sensibili alla salvaguardia dell’ambiente, con un corteo che partirà alle ore 09.00 dalla spiaggia di Fiumicello e si dirigerà al Porto.

“Non abbiamo un Pianeta di riserva – dice il Sindaco Cipolla che parteciperà alla manifestazione – non c’è più tempo, bisogna agire in fretta, ognuno di noi deve fare la sua parte, questa rinnovata sensibilità verso l’ambiente mi fa ben sperare”. “L’iniziativa partita dalla giovane Greta ha avuto una vasta eco globale – continua il primo cittadino – , vederla ogni venerdì, così minuta e con un cartello in mano davanti al Parlamento svedese, protestare per il futuro della sua generazione, è diventato un messaggio virale e forte che ha dato la scossa necessaria alle coscienze”.

 

Fonte: Ufficio Stampa del Comune

 

Share Button