Viggiano (Pz), il grande “abbraccio” della Basilicata alla Madonna Nera

Nel solco della tradizione, la prima domenica di settembre, la comunità di Basilicata si è ritrovata idealmente e fisicamente a Viggiano per celebrare la regina e patrona Madonna Nera.

Centro mariano del potentino e più importante della Val d’Agri, noto sul fronte produttivo e con ricadute sociali per l’industria petrolifera, ha mostrato per la prima volta il risultato, a seguito dell’ampliamento a 6 mila meri quadrati, di piazza Papa Giovanni XXIII. Qui si è svolta la Santa Messa concelebrata dai vescovi lucani, durante la quale Il messaggio di Monsignor Salvatore Ligorio, Arcivescovo metropolita di Potenza, ha esaltato la capacità di comunione del popolo lucano e invitato a ritrovarsi sempre in Cristo per lottare nella vita.

Le celebrazioni religiose avevano preso avvio già all’alba con l’icona sacra in cammino dal Sacro Monte fino all’ingresso nel centro cittadino, tra ali di folla e cinti votivi realizzati anche da centri gemellati. Devozione popolare di grande fascino conclusa all’interno del Santuario per il riposo invernale.

Ottimo il riscontro dal piano sicurezza e viabilità predisposto dal Comune ed attuato insieme a forze dell’ordine e volontari. Prove generali in vista del concerto di lunedì con la cantautrice partenopea Serena Autieri e di martedì con la star internazionale Alvaro Soler.

Share Button