Celebrazioni del 204esimo di Fondazione dei Carabinieri in Basilicata

Il 2017 ha “confermato” che in Basilicata la situazione dell’ordine e della sicurezza pubblica è “sotto controllo”: lo ha detto stamani, a Potenza, il comandante della Legione Carabinieri “Basilicata”, generale di divisione Alfonso Di Palma, nel suo discorso, tenuto nell’ultimo giorno di comando e di servizio, durante la celebrazione del 204esimo annuale della fondazione dell’Arma.

Generale Alfonso Di Palma

La manifestazione – a cui ha partecipato anche il Comandante interregionale Carabinieri “Ogaden”, generale di Corpo d’armata Vittorio Tomasone – si è svolta all’interno della Caserma Lucania, in passato sede del 91esimo Battaglione “Lucania” e dove “è in conclusione” ha ricordato Di Palma “il trasferimento del Comando Legione Basilicata”.

Successivamente sarà effettuato il trasferimento delle altre sedi dell’Arma attualmente operative nel capoluogo lucano.

Riferendosi alla criminalità organizzata presente in Basilicata, Di Palma ha inoltre evidenziato che “sintomi sono stati registrati nei due capoluoghi di provincia, nelle aree del Vulture-Melfese e del Lagonegrese e specialmente nelle zone in prossimità con altre regioni e che hanno già portato a svariate operazioni spesso con proiezione in altre aree nazionali e anche internazionali”.

L’attenzione dell’Arma è rivolta “soprattutto” alla fascia jonica, dove “si sono sono registrati attentati, incendi e minacce che” ha sottolineato Di Palma in un incontro con i giornalisti che ha preceduto la celebrazione ufficiale “sono oggetto di mirate indagini ancora in via di sviluppo”.

In un altro passaggio del suo discorso, l’uscente comandante della Legione “Basilicata” ha poi ribadito che “si prevede un potenziamento anche del Comando di Matera, fortemente impegnato nelle attività connesse alla nomina a Capitale europea della Cultura per il 2019”.

A margine della cerimonia nella Caserma Lucania sono stati forniti anche alcuni dati sull’attività in Basilicata dei Carabinieri dal 6 giugno 2017 al 31 maggio scorsi: in particolare i reati denunciati all’autorità giudiziaria sono stati 9.632 (6.147 in provincia di Potenza e 3.485 in quella di Matera) con 3.736 “autori noti” (2.707 nel Potentino e 1.029 nel Materano). Sono state invece 444 (300 in provincia di Potenza e 144 in quella di Matera) le persone arrestate e 4.557 (3.301 nel Potentino e 1.256 nel Materano) quelle denunciate in stato di libertà.

Share Button