Immobilismo al Comune di Matera: la denuncia di Confesercenti

Francesco Lisurici – presidente Confesercenti Matera

Matera. Nuovo allarme immobilismo lanciato questa volta da Confesercenti, nuova occasione per aprire un ragionamento, ad ampio raggio, a pochi mesi dal 2019 ed alla vigilia della stagione estiva. Pasqua è passata senza un cartellone di eventi ed assessori strategici in Giunta , al Turismo ed alle Opere Pubbliche. “Gli operatori avrebbero mille domande da porre ad un amministrazione – denuncia il Presidente Francesco Lisurici – di fatto assente e che fa acqua da tutte le parti “.
Se da una parte si registra il malcontento di cittadini ed ex amministratori come nel caso del cantiere del rione Lanera ed il relativo abbattimento dei pini e del progetto di piazza della Visitazione, la carrellata di questioni in sospeso passa per la trattativa sull’ acquisto del teatro Duni al bando della Cava del Sole per cui sono stati prorogati i termini all’11 giugno.
“Senza sottovalutare – evidenzia Lisurici – l’annoso fenomeno dell abusivismo , sia in campo artigianale che commerciale , che sta sfuggendo di mano”.
A tutto questo si aggiunge la questione prettamente politica, dopo le dimissioni della Poli Bortone e di Casino, quest’ultimo eletto in Parlamento.
Tra le domande degli operatori , su cui da troppo tempo si attende una risposta, quella sul calendario di eventi promesso fino a febbraio 2020 e le iniziative sull’organizzazione e lo sviluppo dei Sassi, ma gli assessori sono ancora da nominare. Poltrone che rimangono vuote, mentre il tempo scorre velocemente.

Share Button