La Basilicata verso la Santa Pasqua, alcune delle rappresentazioni e celebrazioni in programma

La Passio Christi di Potenza

Da 17 anni, la più grande rappresentazione vivente della città di Potenza si svolge a Rione Cocuzzo. Grazie alla vivacità dei volontari parrocchiali, delle associazioni, dei commercianti e la collaborazione della compagnia teatrale “Scacciapensieri”, presso la Parrocchia “Maria Santissima Immacolata” si svolgerà la rappresentazione vivente della Passione di Cristo, ormai alla 17esima edizione. La manifestazione di quest’anno è prevista per il Mercoledì Santo.Il progetto sperimentale è promosso dal parroco Don Donato Lauria che vede la partecipazione di ben 6 comunità cittadine: Maria SS. Immacolata, Santa Cecilia, Beato Bonaventura, San Giovanni Bosco, Spirito Santo e San Michele Arcangelo con la collaborazione del servizio diocesano di Pastorale Giovanile. “La solitudine in un mondo social” è il tema al centro della manifestazione.

L’iniziativa avrà luogo oggi (28 Marzo 2018 alle ore 18.30) a partire dalla Piazza di Via Tirreno a Potenza. Successivamente al prologo e al processo si proseguirà in un breve tratto per le vie del quartiere sino ad arrivare al Golgota collocato in un’area adiacente la parrocchia rionale e il gran finale con la Resurrezione all’interno della Chiesa.

La regia della manifestazione sarà curata da Lucia Sabia, Carlo Rafaniello, Diego Sileo e Giovanni Pelliccia con il supporto dei referenti delle comunità aderenti.

Foto della Passione a Vietri di Potenza di Giuseppe Sansone

A Vietri di Potenza invece avrà luogo lo stesso giorno una rappresentazione vivente della Passione di Cristo, a cura della Proloco e dell’associazione “Teatrando”. L’appuntamento è alle ore 18.00 in Piazza del Popolo dove saranno messe in scena: “Processo davanti a Caifa”, “Comparsa di Gesù davanti ad Erode”, “Processo di Gesù davanti al procuratore Ponzio Pilato”, “Flagellazione di Gesù”, “Via Crucis”, “Crocifissione e pianto della Madonna”, “Pietà” e “Resurrezione di Gesù”. Particolarmente spettacolare la “Crocifissione” e la “Resurrezione di Gesù” grazie alle strumentazioni utilizzate ed alle caratteristiche dei luoghi in cui si svolgono (Ponte Castello arioso).

A Matera il Venerdì Santo (30 Marzo) è previsto lo svolgimento lungo le strade del centro storico de “La Via Crucis cittadina”, con una processione che giungerà in piazza San Francesco di Assisi presieduta dal vescovo monsignor Caiazzo con il clero diocesano.

Matera – processione del Venerdì Santo (2017)

In processione, i confratelli della Confraternita di Gesù flagellato porteranno le statue di Gesù morto, dell’Addolorata e di Gesù flagellato che sono custodite dalla stessa Confraternita di Gesù Flagellato e Maria SS Annunziata.

La processione partirà alle ore 20.15 dalla Rettoria di S. Rocco in Piazza S. Giovanni e si snoderà per Via S. Biagio, Via delle Beccherie, Piazza Sedile fino a Piazza S. Francesco d’Assisi dove si terrà la Via Crucis con l’ausilio di immagini proiettate sul frontale della chiesa. Dopo lo svolgimento del pio esercizio, la processione ripartirà per Via del Corso, Piazza Vittorio Veneto, Via XX Settembre, Via Tommaso Stigliani, Via S. Biagio per concludersi in Piazza S. Giovanni presso la Rettoria di S. Rocco.

Share Button