Corruzione. A Potenza convegno Gdf Basilicata: “Un male per il Paese”

Prevenzione e contrasto alla corruzione e nuova disciplina degli appalti pubblici. Argomento centrale del seminario informativo promosso dalla Guardia di Finanza insieme alla Regione Basilicata presso il Conservatorio Gesualdo da Venosa di Potenza. Ad intervenire, esponenti delle fiamme gialle, della giustizia e delle istituzioni, tra gli altri, il procuratore generale della Repubblica presso la Corte d’Appello del capoluogo lucano, D’Alterio, ed il procuratore Capo della Repubblica al Tribunale, Basentini. Quest’ultimo ha svolto una precisa disamina sulla casistica dei fenomeni corruttivi: assunzioni irregolari con abuso della modalità di proroga, assegnazione degli appalti pubblici – ad esempio con elevati ribassi registrati in attività d’indagine a Potenza fino al 43%, scadenza di servizi ad una impresa con proroga senza opportuna gara d’appalto, frodi di vario genere – vedi i contratti di somministrazione come per le mense scolastiche, falsificazione degli atti sulla procedura di gara, non corretto processo per lavori di ristrutturazione di immobili, acquisto di beni inutili o esorbitanti.

“Sui punti occorre una seria riflessione – ha detto Basentini alla platea, con presenza del governatore lucano Pittella ed il presidente della Provincia Valluzzi – la lotta parte dal basso con mission primaria da parte di chi occupa ruoli apicali”. A seguire, sottolineatura sulla Stazione Unica Appaltante, dove bisogna “spezzare il legame tra imprese ed il cento delle autorità di controllo – ha proseguito – servirebbe delocalizzarla con condivisione dei processi valutativi”.

La corruzione, ha affermato il comandante regionale della Guardia di finanza, il generale di brigata De Nisi, “rappresenta un fenomeno devastante, un male per il Paese che però può essere estirpato con un’azione continua di contrasto e con un cambiamento culturale”. A margine, il Prefetto del capoluogo, Cagliostro, ha parlato dell’esigenza di un sempre maggior coordinamento tra le parti coinvolte sul tema legalità.

Share Button