Brexit, medico tarantino residente a Londra riceve “foglio di via”. Ma è un errore

Leonardo Fasano alla BBC: “Ho avuto un attacco di panico, adesso aspetto la lettera di smentita dell’Home Office”.

C’era anche un medico italiano tra i 100 cittadini Ue residenti in Gran Bretagna che giorni fa hanno subito un (involontario) brutto scherzo da parte dell’Home Office. Una minacciosa lettera inviata “per errore” dal ministero degli Interni britannico nella quale si intimava di lasciare subito il Paese, pena l’arresto.

“Mi sono sentito perduto, ho avuto un attacco di panico”, ha confessato alla BBC Leonardo Fasano, originario di Taranto, che si è trasferito a Londra due anni fa e lavora presso il Northwick Park Hospital. Dopo essersi laureato in Italia il medico pugliese ha studiato in Romania e negli Stati Uniti ma il suo desiderio più grande è sempre stato vivere in Gran Bretagna, dove sperava un giorno di aprire la sua clinica. L’Home Office britannico ha contattato il medico soltanto nove giorni dopo che aveva ricevuto la lettera porgendo le sue scuse e spiegando che gli era stata inviata per errore. Ma nel frattempo Fasano si è rivolto ad un avvocato.

“Ho persino dovuto chiedere ai miei di pagarmi le spese legali, sto mettendo da parte i soldi per un Master e non potevo permettermele”, ha spiegato. Il ministero degli Interni ha già aperto un’inchiesta sul clamoroso errore e ha assicurato al medico che gli sarà inviata un’altra lettera ufficiale nella quale sia ribadito che i suoi diritti, come quelli di tutti i cittadini Ue, restano immutati. “Non mi sentirò tranquillo finche’ non la riceverò”.

Share Button