Lucani mondo. La Giornata annuale nella sede del Consiglio Regionale del Piemonte

La giornata dei lucani nel mondo “quest’anno ha avuto una cornice insolita: la sede del Consiglio regionale del Piemonte”: lo ha reso noto l’ufficio stampa dell’assemblea lucana. Nel comunicato è sottolineato che insieme ai presidenti delle Associazioni dei lucani e delle Federazioni italiane” c’erano “il neo presidente della Commissione, Aurelio Pace, il presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Francesco Mollica, il presidente del consiglio regionale del Piemonte, Mauro Laus, il consigliere regionale Mario Polese e il presidente della Fondazione Matera-Basilicata 2019, Paolo Verri.

Una manifestazione che, nella giornata in cui si celebra la giornata dei lucani nel mondo, è diventata, con le relazioni di Lorenzo Del Boca, giornalista e saggista e di Pierangelo Campodonico, direttore Mu.Ma. di Genova, occasione di riflessione sul fenomeno dell’emigrazione lucana e italiana”.

Laus dopo aver salutato e ringraziato i presenti ha evidenziato che “oggi stiamo celebrando un inno all’identità, quella realtà viva che si articola fra continuità e cambiamento e che ci riporta a una realtà passata senza il ricordo della quale non si può guardare al futuro. Il progetto per Matera 2019 dimostra che gli amministratori stanno facendo un ottimo lavoro per valorizzare le peculiarità e le ricchezze della Basilicata e noi Lucani che viviamo fuori della regione ci candidiamo a esserne ambasciatori nel mondo. Nella gestione dell’immigrazione per tutti noi politici oggi è indispensabile relazionarci con dignità verso coloro che lasciano la loro terra, abbiamo la responsabilità di guardare al di là della semplice gestione della logistica, con un’ottica culturale di lungo termine”.

Pace, invece, rivolgendosi ai presidenti delle Associazioni e delle Federazioni, ha sottolineato che “le proposte diverranno preziosi contributi che terremmo presenti nella programmazione futura, rimodulando e rafforzando il tema identitario. A voi che consideriamo ambasciatori lucani nel mondo volgeremo la dovuta attenzione per uno scambio proficuo di conoscenze. La Basilicata – ha aggiunto – è stata terra di emigrazione e da sempre terra di integrazione come dimostra il quartiere arabo che c’è a Tursi, e i tanti cittadini albanesi che vivono nei comuni lucani. Un aspetto quest’ultimo che ci rende particolarmente fieri e orgogliosi”.

Mollica ha poi espresso parole di ringraziamento a Laus per l’ospitalità ricevuta, e si è detto particolarmente soddisfatto per questi giorni lucani a Torino. “I nostri editori si sono confrontati in maniera davvero positiva con i colossi italiani dell’editoria, dimostrando grande professionalità e coraggio. A loro va il nostro ringraziamento per tutto il lavoro svolto al fine di dare sempre nuova linfa alla cultura”.

Verri ha illustrato le fasi e le azioni messe in atto finora e quelle future da realizzare per quella che è una maratona che porta Matera e la Basilicata al 2019 e oltre. “Una meta straordinaria per tutti e per il raggiungimento della quale occorre il contributo di tutti noi, e di voi che siete straordinari ambasciatori della Basilicata”.

In apertura dei lavori, ci sono stati l’intervento di Luigi Scaglione, Coordinatore della struttura di comunicazione, informazione ed eventi, che si è soffermato sull’azione sinergica messa in campo da Consiglio regionale e Fondazione Matera-Basilicata, che ha consentito di essere presenti al Salone del libro, promuovendo così la cultura e il territorio lucano e il saluto del presidente della Federazione dei lucani in Piemonte, Vincenzo Laterza.

Share Button