Galli della Loggia: “Della politica sui social media penso il peggio possibile”

Il giornalista ospite dell’Università di Bari: “Processo irreversibile, nella società civile non ci sono gli anticorpi per resistere”

Speranze? Nessuna. La comunicazione politica è morta, e la colpa è della televisione e dei nuovi media. Per Ernesto Galli della Loggia, editorialista del Corriere della Sera e relatore d’eccezione nel corso di un incontro con i ragazzi del Corso di Laurea in Scienze della Comunicazione dell’Università di Bari, il danno non è irreversibile ma quasi. Per colpa soprattutto dei social network.

Share Button