G7 a Matera, la città si conferma capitale dell’accoglienza

Matera. Matera si conferma capitale dell’accoglienza – così come la definirono i commissari europei – prima ancora che Capitale della Cultura. Accolti tra gli applausi della gente i 150 delegati del G7 Finanze, in visita privata nella Città dei Sassi dopo aver concluso i lavori della prima giornata al Castello Svevo di Bari.

Ministri e delegati alle 17:40 in punto da Bari Scalo sono saliti a bordo di un treno speciale delle Ferrovie Appulo Lucane: . Con loro il sindaco Raffaello De Ruggieri che in qualità di primo cittadino e profondo conoscitore della città, anche con l’ausilio di un videodocumentario, ha raccontato storia , peculiarità, vocazioni e prospettive di Matera.

La delegazione, dopo circa un’ora di viaggio, dalla stazione di Lanera è giunta con bus navette a Palazzo Lanfranchi per un cocktail di benvenuto. Piazza San Pietro Caveoso e Vico Solitario l’itinerario della visita. Stupore e meraviglia per i “grandi dell’economia” come dimostrano gli scatti fotografici da loro realizzati alle viste mozzafiato degli antichi rioni. Saluti istituzionali e cena di gala a Palazzo Lanfranchi; nel palazzo scelto per ospitare ministri e delegati sono stati esposti uno dei vasi più belli del Museo Ridola e oggetti del Museo Diocesano che riaprirà nel mese di giugno nella sede di via Riscatto.

Ma anche eccellenze dell’economia lucana accuratamente selezionate: installazioni e prodotti di tre aziende: Calia Italia, Bawer e Amaro Lucano , oltre ad un’esposizione e degustazione di tipicità agroalimentari grazie al supporto del Dipartimento Agricoltura della Regione Basilicata. Peperone di Senise Igp, Fagioli di Sarconi Igp, Fagioli bianchi di Rotonda Igp, Pecorino Canestrato di Moliterno Igp, Caciocavallo Podolico, Salumi e prosciutto lucano, Pane di Matera i prodotti a tavola e non è mancato il dessert a base di frutta del Metapontino con l’Unione regionale Cuochi lucani, opera del pasticcere lucano Giuseppe Russi, medaglia d’oro alle Olimpiadi della Cucina”.Spazio anche alla musica con una performance live degli allievi del Conservatorio. 

Perfettamente funzionante il piano sicurezza messo a punto dalle autorità locali. Un’occasione internazionale che ha richiesto un lavoro di squadra per individuare un piano idoneo anche sul fronte della mobilità , con le relative limitazioni dettate dall’eccezionalità dell’evento.

Ad accompagnare gli ospiti del G7 anche il governatore lucano Pittella ed il presidente della Provincia, Francesco De Giacomo.

Insomma una visita che sicuramente “i grandi dell’economia mondiale” ricorderanno, con l’auspicio che le relazioni avviate abbiano positive ripercussioni sul territorio.

Share Button