Tv: gli editori di 19 emittenti lucane e pugliesi: così rischiamo chiudere

Bari.  Gli editori del gruppo ‘Tv insieme’ – che raggruppa 19 emittenti di Puglia e Basilicata fortemente radicate nel territorio – esprimono ‘forte preoccupazione’ per il reale e concreto pericolo di chiusura delle proprie aziende radiotelevisive se venisse confermato lo schema di regolamento con cui lo scorso 24 marzo il Consiglio dei Ministri ha riformulato i requisiti di accesso ai contributi statali per tutte le tv e radio locali in Italia. Questo schema – si spiega in una nota – è ritenuto inaccettabile perché impedisce alla quasi totalità delle emittenti televisive locali l’accesso alle misure di sostegno che da anni vengono concesse dallo Stato proprio per aiutare la maggior parte delle imprese editoriali locali e garantire così il pluralismo dell’informazione. Queste richieste, si legge nella nota, sono già state poste alla attenzione di Matteo Renzi nel corso della sua visita sabato scorso a Bari e saranno fatte nei prossimi giorni anche ad altri rappresentanti politici.

Share Button