Conferenza dei presidenti dei consigli regionali: procedure più snelle in emergenze

Assemblea plenaria a Roma. Semplificazione delle procedure “deve assolutamente essere prevista in casi di emergenze continue e sovrapposte e di aiuto a che si trova in difficoltà”. Approvato anche un OdG del lucano Mollica sui “titoli bancari tossici”.

E’ una delle considerazioni emerse dall’Assemblea plenaria della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome che si è svolta oggi a Roma.

All’ordine del giorno c’erano alcune tematiche legate alla programmazione per il 2017, oltre che alla chiusura del 2016, ma inevitabilmente la discussione si è concentrata sulle emergenze legate al sisma in Italia centrale e al maltempo che sta flagellando l’intero Paese.

Dopo aver espresso i sentimenti di solidarietà alle popolazioni colpite e di vicinanza ai soccorritori “ci siamo voluti soffermare – ha spiegato Franco Iacop, Coordinatore della Conferenza – sui progetti che vogliamo materialmente supportare grazie a una raccolta di fondi presso tutti i Consigli regionali, e sul percorso interistituzionale che abbiamo avviato con il Parlamento per la mappatura e la razionalizzazione della legislazione legata alle emergenze”.

Su proposta del Presidente del Consiglio regionale della Basilicata, Mollica, è stato approvato, inoltre, un ordine del giorno sugli effetti che i cd “titoli bancari tossici” stanno avendo sulla vita delle persone, con richiesta al Parlamento di attivazione di una commissione d’inchiesta sulla responsabilità delle banche e di chi doveva vigilare.

L’Assemblea plenaria ha anche esaminato l’iter per il rinnovo dell’accordo-quadro sul funzionamento dei Comitati Regionali per la Comunicazione (CORECOM) che è in discussione con l’Autorità di garanzia per le Comunicazioni. (ANSA).

Share Button