Maltempo, a Gravina in Puglia il gelo fa scoppiare caldaie e tubature nelle scuole

 

Alesio Valente sindaco di Gravina in Puglia (BA)

Gravina in Puglia. “Il gelo fa scoppiare caldaie e tubature, con danni per decine di migliaia di euro. Impianti di riscaldamento ko: scuole chiuse anche giovedì”. Lo prevede l’ordinanza adottata dal sindaco, Alesio Valente, di Gravina di Puglia, uno dei Comuni pugliesi maggiormente colpiti dall’ondata di maltempo, con neve e ghiaccio, al termine dell’ennesimo sopralluogo negli istituti scolastici. Nonostante il lavoro avviato da due giorni per ripulire cortile e marciapiedi dalla neve, l’insidia – si sottolinea in una nota del Comune –  venuta dagli impianti di riscaldamento: in buona parte dei 17 plessi cittadini il gelo ha fatto saldare caldaie e tubature, provocando danni pari – secondo una prima stima -di almeno 30.000 euro. “In diversi istituti – conferma il sindaco –  stato impossibile far ripartire gli impianti per i guasti provocati dal gelo. Nonostante le spese ingenti necessarie per far fronte al ripristino dell’impiantistica, I nostri tecnici si sono subito messi all’opera. Contiamo di completare tutti gli interventi necessari entro il pomeriggio, non riuscendo per a garantire il rientro in aule accoglienti sotto il punto di vista delle temperature”. A Gravina sono ancora in parte bloccati i trasporti pubblici locali, come quelli delle linee automobilistiche Fal, e persiste il ghiaccio a causa del clima ancora rigido.(

Share Button