Una cerimonia alla Fiera del Levante per commemorare le vittime del disastro ferroviario

Una cerimonia senza enfasi per consegnare gli attestati ai volontari della protezione civile per ringraziarli dell’importante lavoro svolto durante quel tragico 12 luglio, quando 23 persone morirono nel disastroso incidente ferroviario avvenuto tra Andria e Corato. Una cerimonia organizzata nella Fiera del Levante per commemorare le vittime del disastro, a due mesi esatti dalla tragedia.

Un elenco di ringraziamenti molto lungo, come dichiarato da Nicola Giorgino, sindaco di Andria, che ha ricordato il grande impegno dei volontari che hanno messo in moto una efficiente macchina operativa, nonostante le oggettive difficoltà riscontrate nelle procedure di soccorso e nonostante il caldo.

“È giusto che i riflettori non vengano spenti su questo tragico evento – ha ribadito il sindaco Giorgino – Dobbiamo fare luce su quanto accaduto e dobbiamo continuare a sostenere le famiglie delle vittime”. Ancora scosso il sindaco di Corato, Massimo Mazzilli che ancora oggi ricorda quelle immagini di morte e devastazione. Ruggiero Mennea, presidente del Comitato permanente regionale di protezione civile, ha invece sottolineato come questo sia un “Momento positivo per riflettere su quelle che possono essere gli aspetti da migliorare. Un racconto emozionale che coloro i quali hanno partecipato a quella tragica vicenda vogliono raccontare per condividere con gli altri la loro esperienza”.

emiliano-protezione-civileNon ha potuto trattenere l’emozione, Mario Loizzo, presidente del Consiglio regionale di Puglia che ha ribadito l’importanza di individuare le singole responsabilità al fine di dare una risposta concreta a tutti coloro che in misura diversa sono stati colpiti dalla tragedia. Durante la cerimonia inaugurale della 80esima edizione della Fiera del Levante, il presidente del Consiglio Matteo Renzi ha voluto incontrare i sopravvissuti a quella tragedia e i familiari delle vittime.

Il premier, durante il suo discorso, ha anche annunciato di aver disposto nuovi finanziamenti per l’ammodernamento dei mezzi di soccorso: “Ieri ho dato incarico di liberare i primi 100 milioni per il dipartimento dei Vigili del Fuoco in modo da portare all’avanguardia i mezzi con cui lavorano. Facciamo un sforzo” ha aggiunto “perché prevenzione non sia più una frase fatta del giorno dopo”.

Share Button