Il CdM ha sbloccato il riparto dei contributi alle Regioni per gli alunni disabili

Via libera al contributo di 70 milioni di euro per il 2016 destinato alle Regioni per l’assistenza agli alunni con disabilità, che verrà così ripartito: il 60% sulla base del numero degli alunni disabili nelle scuole superiori di ciascuna Provincia; il restante 40% tenendo conto della spesa media già sostenuta dalle Province per svolgere le stesse funzioni nel triennio 2012-2014.

È quanto prevede il Decreto di riparto del contributo, la cui adozione è stata autorizzata oggi dal Consiglio dei Ministri, su proposta del ministro per gli Affari regionali e le Autonomie, Enrico Costa.

“È un provvedimento importante, significativo e atteso” afferma Costa “vi era un’oggettiva urgenza di sbloccare subito le risorse, tenendo conto delle osservazioni formulate in sede di Conferenza unificata dall’Anci e dall’Upi. È infatti essenziale l’esigenza di assicurare continuità nell’assistenza e dare certezze e serenità alle famiglie, in vista dell’imminente inizio dell’anno scolastico”.

Il contributo, in particolare, è destinato alle funzioni di assistenza per l’autonomia e la comunicazione personale degli alunni con disabilità fisiche e sensoriali, ma anche ai servizi di supporto organizzativo necessari per l’istruzione degli alunni con handicap o in situazioni di svantaggio. (ANSA)

Share Button