Scontro treni: il Ministro Lorenzin visita i feriti a Bari

Bari. Il ministro della Sanità, Beatrice Lorenzin, ha fatto visita ai feriti ricoverati al Policlinico di Bari, sopravvissuti all’incidente ferroviario in cui sono morte 23 persone in Puglia. Tra loro c’ anche il capotreno Nicola Lorizzo. Agli stessi feriti, nei giorni scorsi, aveva ha fatto visita il Capo dello Stato, Sergio Mattarella. Il ministro Lorenzin  a Bari per partecipare a un convegno. “Li ho trovati tonici” ha commentato il ministro riferendosi alle condizioni dei feriti, aggiungendo che tutti i pazienti hanno ringraziato, come ha fatto lei stessa, il personale del Policlinico.

Il ministro ha aggiunto che i pazienti stanno reagendo in modo “positivo al trauma” e che ora occorrer concentrarsi sull’aspetto “psicologico”. “Li ho trovati bene – ha aggiunto – in una fase di recupero”. “Li ho trovati combattivi, positivi – ha proseguito – anche la ragazza che  in una situazione un po’ più complessa. Ovviamente sono persone che hanno avuto uno choc terrificante e che cercano di farsene una ragione, di guardare avanti e di superare la malattia”. “Sono commossa – ha proseguito il ministro – perch  sempre cos quando si incontrano i malati. E incontrare questi malati  particolarmente commovente”. “Sono felice soprattutto per loro” ha aggiunto sottolineando che “evidentemente c’ una tragedia rispetto a chi non c’ pi”. “Vedere persone guarire dopo un incidente del genere  un fatto molto positivo” ha sottolineato. E alla domanda dei giornalisti se i feriti le avessero chiesto qualcosa in particolare, Lorenzin ha risposto che “una signora si lamentava del romanzo che stava leggendo, quindi gliene mander uno un po’ pi allegro”.

 

“C’è stata una capacità di intervento del sistema sanitario pugliese veramente ottima. E poi una grande capacità di reazione dei cittadini: le sacche di sangue raccolte in 24 ore sono state la risposta pi umana e pi bella a una tragedia di questo tipo”. Lo ha detto il ministro della Sanit, Beatrice Lorenzin, parlando con i giornalisti dopo aver fatto vista ad alcuni sopravvissuti all’incidente ferroviario in cui sono morte 23 persone, che sono ricoverati al Policlinico di Bari. Lorenzin si  complimentata con “lo straordinario personale sanitario che ha lavorato sotto stress benissimo”. E ha sottolineato la “capacità di identificazione dei corpi fatta in così breve tempo e in maniera così precisa”. “Sono qui – ha concluso – anche per ringraziare tutti gli operatori, la Croce rossa, i volontari, tutti coloro che hanno lavorato con un grande spirito di equipe”.(ANSA).

Share Button