Agromafie. A Potenza un convegno con il procuratore Caselli. “La legalità conviene sempre”

Un Osservatorio sulla criminalità all’agricoltura è la richiesta di Pensiamo Basilicata e Coldiretti, promotori dell’incontro. 

Still0712_00000Agromafie, ovvero le illegalità e i crimini nel comparto agroalimentare. Di questo si è parlato a Potenza, presso il campus universitario, nel corso di un seminario di studi dal titolo “Basilicata: valori e tutela del territorio”, organizzato da Pensiamo Basilicata e Coldiretti, che hanno chiesto alla Regione di aderire all’Osservatorio sulla criminalità nell’agricoltura. L’osservatorio è una fondazione che realizza le proprie attività  di approfondimento scientifico seguendo gli indirizzi definiti dal comitato scientifico, presieduto dal Procuratore Gian Carlo Caselli, presente al seminario.

Il principale spunto di riflessione – ha detto – è che la legalità conviene sempre in ogni settore, perché significa più speranze concrete, robuste di vivere meglio attraverso il rispetto delle regole. Questo – ha continuato Caselli – conviene anche in agricoltura. Un legalità che presidi ogni segmento della filiera agroalimentare è la maniera giusta per ottenere un cibo buono, sano, nell’interesse del consumatore, a tutela della sua salute, e nell’interesse di un’economia virtuosa“.

La legalità dunque non come limite ma come opportunità e leva di sviluppo a difesa della qualità e del made in Italy – è emerso dall’incontro al quale, oltre alle forze di polizia, ha partecipato anche il governatore lucano, Pittella.

Share Button