Matera, ci si prepara per la Festa della Bruna.

La fase culminante della Bruna

La fase culminante della Bruna

Matera – In occasione della 627ma edizione della festa della Bruna, il sindaco ha predisposto misure di sicurezza per il regolare svolgimento della celebrazione e il rispetto dell’incolumità dei cittadini.  Sottolineata “La necessità di adottare tutti gli accorgimenti del caso affinchè la cavalcata in costume del Carro trionfale – si legge nell’ordinanza del sindaco – si svolga in modo da tutelare la sicurezza e l’incolumità di tutti coloro che partecipano nel rispetto della sacralità della ricorrenza e della tradizione millenaria, a testimonianza della devozione della città alla sua patrona” prevede che il 29 giugno, l’1, 2 e 5 luglio in tutte le aree pubbliche o di uso pubblico in città, interessate dal percorso della cavalcata in costume e del Carro trionfale, sia vietato: avvicinarsi agli animali, attraversare, sostare e procedere tra i cavalli e i muli; percorrere a piedi il percorso della sfilata nelle immediate vicinanze dei cavalli, dei muli e del Carro trionfale, con esclusione del personale autorizzato; interrompere, impedire, rallentare e arrecare intralcio al procedere della sfilata dei cavalieri e del Carro trionfale con qualsiasi mezzo, tranne che per cause d’urgenza o forza maggiore. Al pubblico, l’ordinanza impone di utilizzare i marciapiedi e le aree delimitate durante i cortei. In tal senso “L’assalto al carro deve intendersi quale atto volontario compiuto a rischio esclusivo del singolo partecipante”. Ai cavalieri, l’ordinanza impone di procedere al passo, per raggiungere il percorso della sfilata, durante la stessa e al rientro; di adottare ogni prudenza e cautela necessaria a salvaguardare l’incolumità dei partecipanti e del pubblico; di attenersi scrupolosamente alle disposizione impartite dalle Forze dell’Ordine, dagli organizzatori e dal veterinario; di segnalare immediatamente al personale preposto alla sicurezza, eventuali inconvenienti di qualsiasi natura che possano causare pericolo o danni alle cose, alle persone e al benessere dell’animale. Lungo i percorsi impegnati dai cavalieri, dai cortei per il simulacro di Maria Ss. Della Bruna e il Carro trionfale è vietato il transito e la sosta a tutti i veicoli a trazione animale condotti da persone non accreditate dal Comitato promotore dei festeggiamenti o dall’Associazione dei Cavalieri della Madonna della Bruna.

Share Button