Festa della Repubblica. Dalla parata nazionale alle celebrazioni tra Puglia e Basilicata

La Festa della Repubblica quest’anno cade in coincidenza del 70° anniversario del riconoscimento del diritto di voto alle donne e sarà celebrato alla vigilia della tornata del voto alle amministrative.

A questi appuntamenti di natura “politica” si prevede ampia partecipazione, anche perchè a frenare l’esodo turistico in occasione del “ponte del 2 giugno” secondo una indagine di SWG – Confesercenti oltre alle elezioni amministrative del 5 giugno ci sono le inclemenze del tempo e i morsi della crisi: solo un italiano su 10 si concederà una vacanza, il 65% resterà a casa e per il resto al massimo una piccola gita fuori porta.

Ma tornando al 2 giugno molte le iniziative previste, già a partire dal pomeriggio di oggi: tre solisti di eccezione, per la prima volta insieme, Salvatore Accardo, Mario Brunello e Beatrice Rana con l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai diretta da James Conlon, saranno i protagonisti del concerto che avrà luogo presso il Salone dei Corazzieri del Palazzo del Quirinale e che sarà trasmesso in diretta Rai.

Le sale del Quirinale poi saranno aperte per ospitare la mostra fotografica dell’Ansa che racconta attraverso numerosi scatti storici il referendum del 1946. La Festa della Repubblica sarà più tecnologica anche grazie al lancio del nuovo sito internet del palazzo Presidenziale e soprattutto all’applicazione tutta lucana “Quirinale 3D VR” realizzata dalla Digital Lighthouse S.r.l di Potenza.

Il palazzo del Quirinale è infatti navigabile attraverso la realtà virtuale anche in modalità immersiva con i visori Oculus rift. Poi, il presidente Mattarella aprirà le porte anche agli scatti degli “Instragrammers” che si incontreranno ai Giardini del Quirinale per pubblicare le foto scattate con i propri smartphone su Instagram con l’hashtag #openquirinale.

E se Renzi ha già anticipato che il Marò Salvatore Girone, da poco rientrato in Puglia dall’India non sarà presente alla parata militare, in testa al corteo circa 400 sindaci sfileranno ai Fori imperiali in rappresentanza degli 8 mila colleghi delle Città metropolitane e dei Comuni grandi e piccoli dell’Italia.

Molte le iniziative organizzate tra Puglia e Basilicata.

A Bari oggi in Consiglio Regionale il presidente dell’assemblea ha presentato alla stampa il volume “La Puglia alla Costituente” mentre alla scuola primaria “Corridoni” a Bari vecchia c’è stata la consegna ufficiale della prima delle 126 bandiere tricolore che i Gruppi Giovani di Ance Bari e Bat e di Confindustria Bari e Bat doneranno a tutti gli istituti scolastici di Bari per la Festa della Repubblica.

La cerimonia del 2 giugno invece avrà inizio alle ore 10.00, presso il Sacrario Militare dei Caduti d’Oltremare di Bari, con la deposizione della corona in onore dei caduti italiani in terra straniera e proseguirà alle 11.30, sul lungomare della città, Piazza Diaz – Largo Giannella, ove saranno resi gli onori militari con la solenne cerimonia dell’alzabandiera e la lettura dei messaggi del Presidente della Repubblica e del Ministro della Difesa. Saranno consegnate inoltre tre Medaglie d’Onore alla memoria di cittadini italiani, militari e civili, deportati e internati nei lager nazisti e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra, cinque Medaglie della Liberazione destinate ai partigiani, agli ex internati nei lager nazisti nonché ai combattenti inquadrati nei reparti regolari delle Forze Armate, realizzate dal Ministero della Difesa in occasione della ricorrenza del 70° anniversario della Guerra di Liberazione e della Resistenza (25 aprile 1945). Si provvederà inoltre alla consegna di una Medaglia per le Vittime del terrorismo conferita a cittadini italiani appartenenti o non alle forze dell’ordine, alla magistratura e ad altri organi dello Stato, colpiti dall’eversione armata per le loro idee e per il loro impegno morale

A Potenza le celebrazioni cominceranno alle 9:30 con la deposizione di una corona al monumento ai Caduti, nel parco Montereale. Successivamente, alle 10:30 in piazza San Giovanni Bosco la cerimonia dell’alzabandiera, la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica e la consegna di alcune onorificenze. Infine, nel pomeriggio alle 18:00 al teatro “Stabile” la proiezione di un filmato per ricordare il 70/o anniversario del voto alle donne che sarà accompagnato da alcune testimonianze. La giornata si concluderà con un concerto a cura del conservatorio “Gesualdo da Venosa”.

A Castronuovo Sant’Andrea in provincia di Potenza dalle 17.00 il MIG Museo Internazionale della Grafica – Biblioteca Comunale “Alessandro Appella” – Atelier “Guido Strazza” – Museo Internazionale del Presepio “Vanni Scheiwiller” i bambini della scuola primaria attraverso letture, poesie e disegni, racconteranno, in maniera inedita e originale, la storia della nascita della nostra nazione.

A Matera alle 10.30 un corteo delle autorità e Associazioni Combattentistiche e d’Arma raggiungerà piazza Vittorio Veneto (dalla Villa dell’Unità d’Italia) per l’alzabandiera e la deposizione di una corona al monumento dei caduti. Seguiranno gli interventi delle autorità locali e in serata alle 18.00 all’ex ospedale San Rocco (o all’auditorium di piazza del Sedile in caso di avverse condizioni meteo) gli allievi del Conservatorio Duni eseguiranno l’opera “Elisir d’Amore” di Gaetano Donizetti.

Share Button